quentin tarantino
|

Quentin Tarantino chiede scusa: «Su Weinstein sapevo abbastanza, ma non ho fatto nulla»

Nel mondo di Hollywood gli abusi sessuali del produttore americano Harvey Weinstein non erano un mistero assoluto. Lo confermano ancora una volta le parole del regista Quentin Tarantino, che in un’intervista ha rivelato come prima dello scandalo fosse già a conoscenza delle violenze compiute dal fondatore della Miramax su molte donne, rammaricandosi di non aver fatto di più per farle emergere. «Sapevo abbastanza per fare di più», ha dichiarato citando alcuni episodi che hanno coinvolto delle attrici. Tarantino ha spiegato che erano »più che normali voci, i soliti rumors». Erano «prove indirette». «Sapevo che aveva fatto un paio di queste cose», ha detto. «Avrei dovuto prendermi la responsabilità di quanto sapevo, se lo avessi fatto avrei dovuto smettere di lavorare con lui».

 

LEGGI ANCHE > Il Fatto Quotidiano si chiede quanti casi Weinstein ha creato il Jobs Act

 

QUENTIN TARANTINO PARLA DI WEINSTEIN

Weinstein è stato il produttore di molti film di Tarantino, da Le Iene, Pulp Fiction, i due Kill Bill, Inglorious Bastards, fino al più recente The Hateful Height. Il regista ha comunque continuato a fare film per Weinstein anche dopo essere stato informato dei suoi atteggiamenti. Aveva sentito parlare degli abusi molto prima delle notizie rivelate nelle ultime settimane da The New York Time e The New Yorker, che hanno dato l’inizio a nuove denunce delle vittime. A raccontargli qualche episodio sarebbe stata anche l’ex fidanzata, Mira Sorvino. Ma anche un’altra attrice gli avrebbe parlato di simili episodi. Tarantino ha detto di non aver preso in considerazione l’ipotesi che le violenze fossero così frequenti. Nel 1995, tre anni dopo Le Iene, Sorvino raccontò a Tarantino che il produttore l’aveva massaggiata contro la sua volontà e che le diede la caccia nella sua stanza d’albergo. «Ero scioccato e sconvolto. Non potevo crederci ma pensavo che Weinstein fosse particolarmente preso da Mira», ha detto il regista. Tarantino sapeva anche che Rose McGowan aveva raggiunto un accordo con Weinstein per un episodio di molestie, sempre in un hotel. Anche se di recente l’attrice ha poi accusato il produttore di stupro.

(Foto Dpa da archivio Ansa)