Siffredi berlusconi
|

Rocco Siffredi critica Asia Argento: «Non c’è stupro, semmai prostituzione come dice Libero»

Rocco Siffredi ha criticato Asia Argento in merito alle molestie sessuali subite dal produttore cinematrografico Weinstein, a molti anni di distanza da quando si sarebbero verificate. L’attore hard ha espresso la sua opinione intervendo alla Zanzara, il programma di Radio 24 condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. «Sai cosa mi ha detto mio moglie? Che lei a Weinstein gli avrebbe staccato l’uccello. Non puoi decidere di andare con un maiale e poi dopo vent’anni farlo pesare a milioni di italiani solo perché vuoi fare la vittima. E poi che violenza sessuale è se un produttore americano ti porta in una suite di un hotel a 5 stelle, ti riceve seminudo, non ti costringe con la forza, non ti lega, e tu, volendo, hai la possibilità di alzarti e andare via? Lo stupro, signori, è un’altra cosa. Ma di che parliamo?»

ROCCO SIFFREDI CONTRO ASIA ARGENTO SULLE MOLESTIE SESSUALI

Le parole di Rocco Siffredi sono state riprese con discreta evidenza da Libero, la testata più polemica nei confronti di Asia Argento, anche perché l’attore hard ha dato ragione sulla tesi di Feltri e Farina. Asia Argento avrebbe fatto uno scambio con Weinstein, il che renderebbe secondo Siffredi simili rapporti sessuali più simili a una forma di prostituzione. Libero riporta così le parole dell’attore espresse durante l’intervista con la Zanzara: «Tutti noi abbiamo un prezzo.Si tratta di un do ut des. Tutti sapevano il modo di fare di Weinstein. La penso come Libero e Vladimir Luxuria», rimarca Rocco Siffredi, evidenziando come il casting hard per avere una parte fosse noto a tutti nel mondo di Hollywood. L’attore racconta di esser sempre stato attratto fisicamente da Asia Argento, con cui avrebbe voluto anche fare un film hard, progetto poi saltato. Secondo Rocco Siffredi ora l’attrice si è un po’ pentita del caso suscitato dalle sue dichiarazioni.

Foto copertina: ANSA/ETTORE FERRARI