Il sindaco leghista di Redipuglia che apprezza il generale nazista Rommel

di Redazione | 19/10/2017

sindaco leghista di Redipuglia

Il sindaco leghista di Redipuglia, Antonio Calligaris, ha condiviso su Facebook una foto del generale nazista Rommel. Alla guida del Comune Fogliano Redipuglia dal 2009, ma iscritto del Carroccio solo da qualche mese, il primo cittadino è attivissimo sui social network, dove ripropone di continuo i cavalli di battaglia salviniani: ce l’ha con i migranti, con chi vuole lo ius soli ed è a favore delle armi per la legittima difesa. E non manca di tanto in tanto qualche battutina a sfondo sessuale per strappare una risata ai suoi followers (o forse elettori, visto che è molto probabile che Calligaris correrà per le Regionali del Friuli Venezia Giulia l’anno prossimo).

IL SINDACO LEGHISTA DI REDIPUGLIA CHE PUBBLICA L’IMMAGINE DEL GENERALE NAZISTA ROMMEL

Il 12 ottobre, però, al sindaco leghista di Redipuglia è scappato un “condividi” di troppo: sulla sua bacheca Facebook è spuntata la foto del generale nazista Rommel, pubblicata dalla pagina Facebook The Wehrmacht (il nome assunto dalle forze armate tedesche durante il regime nazista). Calligaris non ha scritto nessun commento a corredo della foto, ma il post non è più visibile sulla sua bacheca. A un utente dei social, però, non è sfuggito e lo screenshot dell’immagine del generale nazista condivisa dal sindaco leghista di Redipuglia è finito su Twitter.

E pensare che in occasione del battesimo leghista di Calligaris a gennaio scorso, il capogruppo del Carroccio alla Camera Fedriga (che è anche segretario della Lega in Friuli Venezia Giulia) aveva commentato l’ingresso del sindaco nel partito come un segnale che «La Lega Nord ha superato la fase della protesta, dimostrando di poter essere forza di proposta e governo, di poter essere un punto di riferimento per quei cittadini che ora non vanno a votare». E – riportava il Piccolo – sottolineava proprio a proposito dell’uso dei social network: «Non siamo un partito “social” anche se i social li usiamo, perché crediamo nella forza del rapporto diretto con i cittadini, nei territori». Speriamo allora che il sindaco leghista di Redipuglia non si metta a distribuire in giro l’immagine del generale nazista!