poliziotto schiaffeggia vigile urbano
|

Poliziotto schiaffeggia vigile urbano, intervengono i Carabinieri

Poliziotto schiaffeggia vigile urbano, intervengono i Carabinieri: sembra una barzelletta, ma invece è quanto accaduto lunedì all’ora di pranzo a Bari, in via Suppa, davanti alla scuola Mazzini e a pochi passi dall’Università. A riferire della lite tra l’agente della Municipale e quello della polizia di Stato è stata La Gazzetta del Mezzogiorno. I due hanno cominciato a discutere per il caso di un presunto ladro di auto, in realtà uno studente Erasmus, iscritto all’Ateneo pugliese.

POLIZIOTTO SCHIAFFEGGIA VIGILE URBANO A BARI

Secondo il poliziotto – che era libero dal servizio e non ha mostrato nessun distintivo o tesserino di riconoscimento – il ragazzo stava guardando un’auto, con l’intento di rubarla. Mentre lo studente varcava l’androne dell’Università di Bari, l’agente ha intimato al collega della Municipale di identificarlo immediatamente. «Non ho fatto nulla, stavo soltanto facendo jogging e mi sono appoggiato alla portiera dell’auto. Non sono un ladro», si è difeso il ragazzo, mostrando al vigile – oltre al suo abbigliamento sportivo – anche i segni di una presunta aggressione, ricevuta dallo stesso poliziotto.

POLIZIOTTO SCHIAFFEGGIA VIGILE URBANO: «SAPETE SOLTANTO RUBARE LO STIPENDIO E FARE MULTE»

Da qui il parapiglia: «Non è vero. Stava guardando in un’auto, la voleva rubare. Devi subito identificarlo». «Non tocca a me collega, dovresti chiamare tu una volante e procedere», la replica del vigile. A botta e risposta la lite è degenerata: «Voi vigili sapete soltanto rubare lo stipendio e fare multe», ha tuonato il poliziotto prima di assestare lo schiaffo al collega. Il ceffone ha mandato il vigile in pronto soccorso: una prognosi di otto giorni per un trauma facciale con ripercussioni sul timpano dell’orecchio. Sul posto sono arrivati i Carabinieri, che stanno ora indagando sull’accaduto.

Pare dopo lo schiaffo, l’aggressivo poliziotto abbia gridato al vigile davanti a bambini e famiglie: «Te la farò pagare, apri gli occhi». Sembra una barzelletta, ma l’episodio è piuttosto inquietante.

Foto copertina: immagine d’archivio ANSA/ CIRO FUSCO