nobel pace 2017
|

Nobel Pace 2017, il premio alla campagna per abolire le armi nucleari (Ican)

Il Premio Nobel per la Pace 2017 è stato assegnato alla campagna internazionale per il bando alle armi nucleari (Ican, International Campaign to Abolish Nuclear Weapons). Come riferito dal comitato norvegese che ha assegnato l’onoreficenza, l’organizzazione premiata ha ricevuto il riconoscimento «per il suo lavoro nell’attirare l’attenzione sulle catastrofiche conseguenze umanitarie di qualsiasi uso delle armi nucleari e per i suoi sforzi innovativi per arrivare al divieto delle stesse». Nella sua motivazione il comitato ha rimarcato che l’Ican ha conferito nell’ultimo anno a gli sforzi per raggiungere un mondo senza armi nucleari «una nuova direzione e un nuovo vigore» e ha rivolto un appello agli Stati perché «si avviino negoziati rivolto alla graduale eliminazione dal mondo delle 15mila armi nucleari». Il prossimo sforzo, ha aggiunto, deve «riguardare gli Stati che hanno l’atomica.

 

LEGGI ANCHE > Nobel Letteratura 2017, il premio allo scrittore Kazuo Ishiguro

 

IL PREMIO NOBEL PER LA PACE 2017 ASSEGNATO ALL’ICAN

L’Ican, un’organizzazione non-profit fondata nel 2007, raccoglie 406 organizzazioni partner in 101 Paesi. È stata determinante quando nel mese luglio di quest’anno l’Onu ha adottato il nuovo trattato per la messa al bando delle armi nucleari, che entrerà in vigore quando 50 Stati lo ratificheranno. Il trattato ha ottenuto l’adesione di 122 Paesi. Tra i 66 Paesi che non hanno partecipato formalmente ai negoziati vi sono ovviamente quelli con armi nucleari: Stati Uniti, Russia, Regno Unito, Francia, Cina, Israele, India, Pakistan e Corea del Nord. È la 19esima volta che il Nobel per la Pace va a chi si batte a favore del disarmo Nel 2013 era stato assegnato all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) e il Comitato di Oslo lo aveva motivato con «l’impegno a favore dell’eliminazione delle armi e degli arsenali chimici nei vari scenari di guerra in tutto il mondo». Allora l’Opac stava supervisionando lo smantellamento delle armi chimiche in Siria.

AL PREMIO NOBEL PER LA PACE 2017 CANDIDATE OLTRE 100 ORGANIZZAZIONI

Il candidati al Nobel Pace 2017 erano 318 (215 persone e 103 organizzazioni). Secondo i regolamenti del Premio Nobel, i candidati possono essere resi noti solo dopo 50 anni, ma erano comunque circolati molti nomi di potenziali vincitori. Nella rosa dei papabili erano spuntati l’accordo storico sul nucleare raggiunto nel 2015 tra l’Iran e il Gruppo 5+1. Tra i possibili premiati anche i nomi dei tre artefici dell’accordo sul nucleare: l’ex Segretario di Stato Usa John Kerry, il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif e la responsabile della politica estera europea Federica Mogherini. L’anno scorso ci fu l’inattesa e sorprendente assegnazione del Nobel al presidente colombiano Juan Manuel Santos.

 

LEGGI ANCHE > Nobel Chimica 2017, il premio alla tecnica che consente di esplorare molecole biologiche in 3D

 

(Foto Dpa da archivio Ansa: Credit: Markus Scholz / dpa)