Jovanotti risponde ad Anna Zucca non ancora nonna «per colpa» delle sue canzoni

di Redazione | 11/09/2017

Jovanotti

Jovanotti ha risposto ad Anna Zucca sul suo profilo Facebook. Il cantante ha scritto alcune righe per replicare al divertente post della madre di Alice Butti, in cui si la donna si lamentava del fatto che la figlia non si sposasse e non trovasse un uomo con cui mettere sua famiglia per colpa delle sue canzoni.

JOVANOTTI RISPONDE AD ANNA ZUCCA SU FACEBOOK

La differenza tra l’amore di un uomo verso la propria donna descritto nelle canzoni di Jovanotti e la realtà era infatti troppo grande per poter essser accettato, ha scritto ironicamente  Anna Zucca in un post diventato molto condiviso su Facebook, e ripreso da diverse testate. Il cantante ha risposto al post, sharandolo sulla propria pagina Facebook, con questa risposta. « Grande Anna! in questi giorni la tua lettera me l’hanno segnalata in tanti, dicendomi che ti devo rispondere assolutamente! Prima però ho una partita di calcetto tra ciclisti contro maratoneti, un giro in moto, la schedina del totocalcio, la terza stagione di narcos e un disco da finire per cui ti risponderò magari domani, ma dopo il moto GP, anche se Vale si è rotto una gamba. E comunque poi mi dovrò riposare quindi vedrò di risponderti forse lunedì. Intanto per favore le ordini tu le pizze? E quando passate da Cortona non dimenticatevi di bere alla fontanella della perfezione, che non ti dico dov’è, chiedilo a tuo marito, che ha l’aria di saperlo meglio di tutti. E per quel tuo proposito di diventare nonna non avere fretta, io punterò fino all’ultimo a scrivere canzoni in cui le ragazze sono magiche e le nonne sono belle come nelle foto da ragazza, e posso portare delle prove che i miei pezzi sono realistici, sono documentari in musica più che canzoni. E chi prova a contraddirmi lo stendo con una fiatata. Ciao grazie la tua lettera mi ha fatto pensare cose belle».

LEGGI ANCHE > MATTEO RENZI ABBANDONATO DA VIP COME BENIGNI O JOVANOTTI ALLE PRIMARIE PD

ANNA ZUCCA CRITICA JOVANOTTI PER NON ESSER DIVENTATA ANCORA NONNA

Anna Zucca aveva scritto a Jovanotti dopo una discussione con sua figlia Alice Butti a cena. La donna stava per partire per Cortona, città dove vive l’artista, e la figlia le aveva detto che se l’avesse incontrato le avrebbe tolto il saluto. Da lì è nata una riflessione divertente e condivisa sui social sul grande impatto della musica di Jovanotti sulla vita della figlia. «Caro Lorenzo Jovanotti, sappi che ti ritengo in parte responsabile del fatto che io non sia ancora diventata nonna. Crederai di avere a che fare con una vecchia pazza ma no, non è così e te lo dimostro subito. C’è una intera generazione di giovani donne che , da anni, crede ciecamente a quanto scrivi nelle tue canzoni. Questa schiera di ragazze da tutta la vita apre la finestra con la speranza di trovare una trave appesa al cielo con seduto sopra un ragazzo che canta loro una serenata, invece, vedono il loro dirimpettaio in mutande che si gratta il sedere mentre si fa il caffè. Ma non si arrendono .Neanche quando il boy di turno preferisce passare il sabato pomeriggio a dormire sul divano mentre loro ascoltano in cuffia la tua voce che “dopo tre secondi muoio se io non respiro te”. Deve esistere un uomo così, sicuramente c’è e mi sta aspettando chissà dove…Settimana prossima io e mio marito passeremo da Cortona ,facciamo un viaggetto di qualche giorno per festeggiare in anticipo il nostro quarantesimo anniversario e visitiamo le tue zone, sarebbe molto carino che tu ti facessi trovare così da bere un caffè insieme e fare schiattare d’invidia la mia figliola. Nel caso ritiro la tua dichiarazione e gliela regalo per il compleanno!! Grazie e a presto».

TAG: Jovanotti