«Puzza troppo», uomo di colore allontanato da uno scompartimento del treno Roma-Napoli

di Gianmichele Laino | 16/06/2017

pendolari treni rischio paralisi

Un giorno di inizio estate, un viaggio – quello sulla tratta Roma-Napoli – esposto al caldo e alla poca pazienza di chi usufruisce del trasporto. Accade così che, a farne le spese, è un ragazzo di colore: secondo quanto riferisce il quotidiano Il Messaggero, sarebbe stato allontanato dallo scompartimento a causa del suo «odore sgradevole».

LEGGI ANCHE: «Gli abitanti nelle case popolari di San Basilio: non è razzismo, a noi italiani chi ci pensa? Qua se morimo de fame»

L’EPISODIO SUL TRENO ROMA-NAPOLI

I passeggeri avevano abbandonato i posti a sedere del vagone, proprio a causa del presunto cattivo odore avvertito e avevano chiesto al controllore delle informazioni sul comportamento da tenere.

Quest’ultimo, avvicinatosi al ragazzo di colore, ha potuto constatare che stava viaggiando senza biglietto. Non potendo il treno effettuare fermate intermedie per assicurare la discesa del passeggero, il ragazzo sarebbe stato relegato all’interno di uno spazio tra i due vagoni, in modo da permettere agli altri passeggeri di potersi sedere negli scompartimenti.

(FOTO: ARCHIVIO/ANSA)

TAG: razzismo