L’Ingv annuncia un terremoto di magnitudo 5.1 a Macerata. Ma è un errore

di Redazione | 15/06/2017

Un singolare errore dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha generato minuti di paura nelle prime ore del mattino. L’Ingv ha infatti dato notizia di una scossa di magnitudo 5.1 avvenuta in provincia di Macerata, ma in realtà non c’è stato alcun forte sisma. L’indicazione del sisma 5.1 era apparsa sul sito dell’Istituto per un errore tecnico e poco dopo è stata rimossa.

TERREMOTO MACERATA, ERRORE INGV

La scossa realmente avvenuta, alle 5.17, è stata di magnitudo 1.6 con epicentro 1 km a nord di Pieve Torina, Macerata. Si tratta di un evento sismico che non è stato avvertito dalla popolazione e non ha determinato alcun danno. L’indicazione della scossa di magnitudo 5.1 è rimasta ben visibile ed evidenziata in grassetto sul sito dell’Ingv per più di 30 minuti. Poi è arrivata la cancellazione e la sostituzione con l’indicazione corretta della magnitudo 1.6.

L’Ingv ha poi spiegato che si è trattato di un errore di sistema avvenuto in automatico, al terremoto con epicentro a Pieve Torina è stata associata la magnitudo 5.1 di un terremoto avvenuto nelle Filippine. «Il problema è stato prontamente corretto», ha dichiarato l’Ingv, che si è messa al lavoro per ricostruire le cause dell’accaduto.

(Immagine da Google Maps)

TAG: Terremoto