Roland, l’inafferrabile che mangia e beve gratis nei bar di Firenze

di Redazione | 13/06/2017

roland

Si chiama Roland, è tedesco, ha 36 anni e le sue gesta ricordano quelle del Conte Mascetti, interpretato da Ugo Tognazzi nel film Amici Miei. È l’inafferrabile cliente di bar e ristoranti del centro di Firenze che da alcune settimane consuma spuntini, pranzi, aperitivi e cene senza mai pagare. I ripetuti colpi dello ‘scroccone’ sono diventati un vero e proprio caso: i titolari e gestori dei locali del capoluogo toscano si stanno passando la voce, consigliando ai colleghi di stare bene attenti a chi vengono serviti pasti e drink. Racconta oggi il quotidiano La Nazione in un articolo a firma Stefano Brogioni:

Roland ha mietuto vittime illustri, talvolta anche con puntate sulle colline del Chianti. L’altra mattina la «vittima» è stata il prestigioso caffè Giacosa, bar rilevato dallo stilista Roberto Cavalli affacciato su via Tornabuoni (per un totale di 62 euro, compreso servizio al tavolo…), ma nelle numerose consumazioni a sbafo di Ronald c’è anche un ristorante di Greve, dove probabilmente è stato scambiato per uno dei tanti suoi connazionali innamorati di questa zona. Come fermare Roland? Bella domanda. Ieri mattina, il pubblico ministero Ornella Galeotti – di turno nel fine settimana – si è ritrovata sul tavolo la solita sfilza di denunce per insolvenza fraudolenta. Più un fermo per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale che però, leggendo le carte in suo possesso, difficilmente sarebbe stato sostenibile davanti a un giudice.

Il passaparola, come si racconta su La Nazione e altre testate, è diventato sempre più insistente negli ultimi giorni. L’ultimo colpo lunedì mattina, in un bar dietro Santa Maria Novella, nonostante il rischio scampato dell’arresto, nonostante il divieto di dimora.

TAG: Firenze