I dipendenti di H&M incrociano le braccia: sciopero contro i licenziamenti

di Redazione | 08/06/2017

H&M

H&M sciopero in vista per diversi lavoratori della catena di abbigliamento. I sindacati hanno proclamato lo stop, sabato, per tutti i dipendenti di H&M con presidio dalle ore 10 alle ore 12.30 davanti al negozio di Piazza San Babila, a Milano.

LEGGI ANCHE > Addio H&M: chiusi 4 negozi. Licenziate 95 persone

H&M CHIUDONO I NEGOZI STORICI DI MILANO

Lo scorso 19 maggio l’azienda ha avviato una procedura di licenziamento collettivo dichiarando 89 lavoratori in esubero per la decisione di chiudere quattro punti vendita in Italia, di cui due a Milano. I negozi milanesi destinati alla chiusura sono lo storico negozio di Piazza San Babila e il negozio di Porta Venezia. Filcams Cgil Milano UilTuCS Milano e Lombardia definiscono come «inaccettabile la pesante messa in discussione occupazionale da parte di un’azienda in crescita e florida, richiedendo l’immediato ritiro della procedura». Durante il primo incontro della procedura di licenziamento collettivo «l’azienda ha confermato la decisione di chiudere i punti vendita e ha ribadito di non poter ricollocare gran parte dei lavoratori, questo nonostante su Milano e provincia ci siano ben 16 negozi e sul territorio nazionale circa 150», sottolineano, ritenendo «gravissima e ingiustificata la posizione di H&M, azienda in continua espansione, che ha in programma diverse aperture”. Nel 2016 “l’azienda svedese ha chiuso con 756 milioni di ricavi e 16 milioni di utile».

TAG: H&M