Diego Costa Conte
|

Diego Costa: «Conte non mi vuole più, me lo ha scritto in un sms»

Sarà anche una allenatore di successo, capace di vincere la Premier League alla sua prima esperienza. Ma Antonio Conte non ha brillato per tatto con uno dei suoi uomini squadra. Almeno a sentire le parole di Diego Costa. L’attaccante del Chelsea ha dichiarato: «Andrò via da Londra. Conte mi ha appena mandato un messaggio. C’era scritto che non rientro più nei suoi piani e che vuole vendermi».

LEGGI ANCHE: «Antonio Conte prega in Italia-Bulgaria e diventa virale»

DIEGO COSTA SCARICATO DA CONTE CON UN SMS

Se mi lasci non vale, insomma. A maggior ragione se ciò avviene via sms. Il bomber della nazionale spagnola ha scelto il palcoscenico della zona mista dopo l’amichevole Spagna-Colombia di ieri sera per sganciare la bomba.

«Dopo tutto quello che ho fatto al Chelsea, Conte mi ha liquidato con un messaggio… Ora devo cercarmi una squadra per giocare. Se il tuo allenatore ti dice che non ti vuole più, che puoi fare? Puoi solo andartene. Non mi hanno chiamato, sono stato io a girare al club il messaggio di Conte – ha continuato Diego Costa – Ora il Chelsea deve vendermi. E a prezzo di saldo». 

DIEGO COSTA CONTE: UNA STORIA MAI DECOLLATA

Nessuna replica dal fronte panchina. Per il momento, non ci sono state reazioni da parte dello staff dell’allenatore italiano, che ora avrà una bella gatta da pelare. Diego Costa è stato senza dubbio uno degli artefici del successo del Chelsea in campionato, grazie alle sue 20 reti in Premier League, condite sempre da prestazioni di grande sostanza. Nonostante, si vociferava, con Conte non avesse mai avuto un rapporto idilliaco. L’sms di «licenziamento» lo ha di fatto confermato, dopo una sorta di tregua armata in cui l’obiettivo comune era quello di raggiungere il titolo.

Ora, per Diego Costa, si aprono le praterie del mercato estivo: «Il mio desiderio sarebbe quello di tornare all’Atletico Madrid, ma la squadra non può fare mercato in questa sessione (è stata colpita, infatti, da un provvedimento della Fifa confermato dal Tas di Losanna, ndr). È l’anno che porta ai mondiali e stare senza giocare per 4-5 mesi può essere dura. Vedremo cosa accadrà».

(FOTO: David Klein/Sportimage/Cal Sport Media))