Piazza San Carlo, cosa non ha funzionato a Torino

di Redazione | 06/06/2017

piazza San Carlo

Panico di piazza San Carlo, diverse indicazioni della circolare del capo di polizia sull’organizzazione degli eventi in piazza non sono state rispettate. Anche per questo la situazione di psicosi collettiva creatasi di fronte al maxi schermo che trasmetteva la finale di Champion’s League tra Juventus e Real Madrid ha rischiato di provocare una tragedia, per fortuna non verificatasi. La Stampa evidenzia come sono diversi i punti delle linee guida di Franco Gabrielli, il capo della polizia, diffuse dopo l’attentato di Manchester che sono state  ignorate da comune, prefettura e questura nell’organizzazione dell’evento in piazza San Carlo. Difficile al momento attribuire responsabilità, come rimarca il quotidiano di Torino, che elenca però lacune evidenti. La circolare della polizia sui grandi eventi prevede che siano fatte verifiche preliminari, siano organizzati controlli agli accessi, anche con l’adozione di impedimenti fisici a determinati veicoli, siano presenti steward degli organizzatori come per gli eventi sportivi, e siano predisposti punti di soccorso.

LEGGI ANCHE > Davide, il ragazzo con lo zaino in spalla, racconta il gesto per cui è stato scambiato per un terrorista

PIAZZA SAN CARLO, GLI ERRORI E LE LACUNE DELL’ORGANIZZAZIONE DEL MAXI-SCHERMO

Tutto questo, rimarca La Stampa, non c’era, se non in minima parte, in piazza San Carlo, dove c’erano ben 30 mila persone. Mancavano steward, mancava un punto di raccolta feriti, uno per le persone disperse o spaventate, un centro di coordinamento interforze. Questo tipo di organizzazione dell’emergenza è stato allestito solo dopo che era scoppiato il panico, in piazza San Carlo, grazie all’intervento di un vicecomandante dei Vigili del fuoco di Torino che ha organizzato gli aiuti dopo che la situazione era diventata emergenziale. L’unico punto della circolare di Gabrielli che c’era il punto di soccorso, che però si trovava al lato opposto al maxi-schermo, ed è stato sostanzialmente travolto dalla massa di persone in fuga. I feriti sono infatti stati trasportati all’ospedale solo dopo il capo della polizia municipale ha deciso di deviare otto autobus verso piazza San Carlo.

Foto copertina: ANSA/FERMO IMMAGINE MEDIASET

TAG: Torino