L’inquietante tweet sui musulmani del sindacato di polizia Coisp

di Gianmichele Laino | 05/06/2017

Coisp

Un tweet che piomba dal nulla e che, nei giorni dell’attentato a Londra che ha causato la morte di 7 persone, lascia davvero senza parole. Il sindacato di polizia Coisp (Coordinamento per l’indipendenza sindacale delle forze di polizia) ha parlato, in maniera sconvolgente, dei musulmani, avventurandosi in un paragone decisamente infelice: «Dire ‘non tutti i musulmani son terroristi’ è come liberare 10 leoni in città e dire: ‘Tranquilli, solo 4 sbranano. Gli altri son innocui…’». 

LEGGI ANCHE: «Continua l’oltraggio a Federico Aldrovandi»

L’INFELICE TWEET DEL COISP

Secondo il Coisp, dunque, sarebbe inutile fare una distinzione tra i musulmani e i terroristi, esattamente come è inutile distinguere i leoni in base alla loro ferocia. Una equazione pericolosissima che, tuttavia, è stata subito accolta da un coro quasi unanime di sdegno sul social network.

C’è infatti chi chiede che possa essere avviata un’inchiesta a partire da questo tweet, perché ritiene inaccettabile che un sindacato di polizia possa esporsi in una maniera così evidente e possa «fomentare il razzismo in questo modo». E qualcuno, vista la provocazione, si spinge fino a usare la stessa similitudine per i poliziotti che usano la violenza.

Il Coisp è stato in prima fila nel caso di Federico Aldrovandi, il giovane di Ferrara ucciso da quattro poliziotti condannati per eccesso colposo nell’uso di armi. Per protestare contro la sentenza, il sindacato organizzò un sit-in davanti all’ufficio della madre del ragazzo.

(FOTO da account Twitter del COISP)

TAG: Coisp