Terrorismo, Egitto e Arabia Saudita rompono i rapporti con il Qatar: «Sostiene Isis e al Qaida»

di Redazione | 05/06/2017

qatar

Qatar isolato con l’accusa di sostenere il terrorismo. Cinque Paesi (Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Bahrain e in seguito lo Yemen) hanno annunciato oggi la decisione di interrompere i loro rapporti diplomatici con il paese del Golfo Persico. Ma si tratta di una scelta destinata a pesare non solo sotto il profilo prettamente diplomatico.

La decisione comporta anche un vero e proprio isolamento geografico dello Stato peninsulare del Qatar. L’Arabia Saudita ha infatti annunciato anche la chiusura del suo confine terrestre, l’unico che connette il Qatar con il mondo. Mentre tutti i Paesi che si sono allineati con Riad hanno anche dato notizia della sospensione dei loro collegamenti marittimi e aerei con Doha.

QATAR AIRWAYS SOSPENDE VOLI

La scelta di Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi, Bahrain e Yemen haoì subito cominciato ad avere impatto anche sull’operatività della Qatar Airways, una delle principali compagnie aeree della regione, che fino ad oggi ha utilizzato regolarmente lo spazio aereo saudita. Stamane è stata annunciata la sospensione dei suoi voli per l’Arabia Saudita, con misura temporanea in vigore fino alle 02.59 (le 01.59 ora italiana) del 6 giugno.

L’ultima rottura con il Qatar è stata annunciata dallo Yemen. Il governo riconosciuto internazionalmente guidato dal presidente Abd Rabbo Mansur Hadi ha comunicato la rottura dei rapporti diplomatici con il Qatar accusandolo di sostenere i ribelli sciiti Houthi, vicini all’Iran. Il governo di Hadi, vicino a Riad, ha sede nella città meridionale di Aden. La capitale yemenita Sanaa è invece occupata dagli Houthi da quasi tre anni.

«I rapporti del Qatar con le milizie golpiste (degli Houthi) e il suo sostegno ai gruppi estremisti sono diventati chiari», ha fatto sapere oggi il governo yemenita di Hadi in una nota citata da Al Arabiya.

EGITTO E ARABIA SAUDITA ROMPONO RAPPORTI CON IL QATAR

In precedenza avevano annunciato la rottura Arabia Saudita, Egitto, Emirati Arabi Uniti e Bahrain. Nel comunicato diffuso dall’Arabia Saudita si afferma che il Qatar «sostiene e protegge numerosi gruppi terroristici che minano a destabilizzare la regione, come i Fratelli musulmani, l’Isis e al Qaida». Nel comunicato si legge inoltre che il paese del Golfo Persico «diffonde tramite i suoi media la visione e i progetti di questi gruppi, sostiene le attività di gruppi appoggiati dall’Iran nella regione saudita di Qatif e in Bahrain.

Il Qatar è stato anche espulso dalla Coalizione araba a guida saudita che da due anni conduce una campagna militare in Yemen contro gli Houthi.

Il ministro degli Esteri del Qatar, in un comunicato diffuso tramite l’agenzia nazionale Qna, ha risposto sostenendo che l’obiettivo della decisione saudita, del Bahrein e degli Emirati Arabi è quello di mettere «sotto tutela lo Stato». Nella nota di esprime inoltre il «rammarico» del Qatar nel «constatare che in una fase (regionale) così pericolosa, i tre paesi (del Golfo) vedono il Qatar come la minaccia più importante».

(Foto da archivio Ansa. Credit: Christoph Schmidt / dpa)

TAG: Qatar