Tv

Fabio Fazio ai titoli di coda: «L’unico punto fermo alla Rai è il cavallo». L’ultima puntata con Fiorello fa il pieno di ascolti

di Gianmichele Laino | 05/06/2017

Fabio Fazio

Potrebbe essere l’ultimo atto di Che tempo che fa. Almeno sulla Rai. Il monologo di Fabio Fazio nel finale stagionale del programma lascia spazio a più di qualche dubbio sul suo addio al servizio pubblico. Fazio non si congeda direttamente, ma lancia delle stoccate inequivocabili. Inoltre, quasi tutto lo sketch con l’ospite d’onore Fiorello (ascolti record da 3,5 milioni di spettatori), si gioca sul possibile passaggio del noto conduttore a La7.

LEGGI ANCHE: «Fabio Fazio e il tetto agli stipendi: non sopporto gli insulti quando porto i miei figli a scuola»

LE PAROLE DI FABIO FAZIO NELL’ULTIMA PUNTATA DI CHE TEMPO CHE FA

«L’unico punto fermo della Rai è il cavallo – dice Fazio -: con lui ho un ottimo rapporto. Non è mai stato sfiduciato, lui. Abbiamo fatto molte cose belle insieme (non con il cavallo, con la Rai!): da Quelli che il calcio ad Anima mia, da Che tempo che fa Che fuori tempo che fa, dalla serata del Viva 25 aprile! Vieni via con me, da quattro festival di Sanremo a Rischiatutto sino alla serata di FalconeeBorsellino e tanti altri programmi. Questo per dire che il mio percorso professionale coincide con la storia di questa azienda. Tra poco vedremo anche se è reciproco…».

LO SKETCH TRA FIORELLO E FABIO FAZIO

Voci sempre più insistenti danno per certo il passaggio di Fazio a La7, la rete di Urbano Cairo. Proprio su questa voce (e sul cognome del presidente di RCS) Fiorello ha scherzato insieme al conduttore di Che tempo che fa. La parola «Egitto» – che Fazio non voleva sentire pronunciare – alla fine è stata svelata dallo stesso Fiorello. In più, lo showman siciliano si è lasciato andare a una serie di battute esilaranti: ha scherzato con il titolo della trasmissione, chiamandola «Che tempo che fu» e ha fatto progetti per il futuro di Fabio Fazio: «Se vai a La7 puoi prendere il posto della Gruber, ho già il titolo per te, ‘Faziotto e mezzo’. Se poi va male a La7 ce lo portiamo a Sky, è già pronto il programma per te, ‘Master Fazio’».

In ogni caso, il conduttore di Che tempo che fa non ha chiuso le porte a un possibile futuro per la sua trasmissione che è diventata una sorta di marchio di fabbrica: «Ci rivedremo sempre con entusiasmo e passione, ringrazio tutti i miei collaboratori, Lucianina e il Pubblico con la P maiuscola».

(FOTO: ANSA / MATTEO BAZZI)