Torino, nessun accusa a Davide, il ragazzo con lo zaino di piazza San Carlo

di Redazione | 05/06/2017

Torino Davide

Davide, il ragazzo con lo zaino di piazza San Carlo, non è il «mostro» di Torino. Dopo un interrogatorio durato più di 10 ore davanti ai magistrati della procura piemontese il giovane, lombardo, è stato rilasciato senza alcun capo di accusa. Lo ha rimarcato il procuratore capo di Torino, Armando Spataro, evidenziando come l’inchiesta su quanto successo in piazza San Carlo sia al momento un’indagine contro ignoti. Nessun accusa di procurato allarme per Davide, che nel video circolato in rete è il ragazzo, a torso nudo e con uno zaino addosso, che alza le mani in mezzo a un varco apertosi per la fuga della folla. Il ragazzo è stato portato in questura immediatamente dopo la conclusione della partita, a circa un’ora dallo scoppio del caos, e interrogato a lungo dal pm Antonio Rinaudo. Nell’interrogatorio ha rimarcato più volte di non aver fatto nulla.Torino Davide

Chi è Davide, il ragazzo con lo zaino di piazza San Carlo a Torino

Diversi giornali, come Libero, attribuivano al giovane lombardo, presente in piazza San Carlo insieme alla sua fidanzata e a un altro amico, la responsabilità del caos scatenatosi a Torino. Sembrava che Davide avesse urlato all’attentato, mimando anche col suo zaino il comportamento di un terrorista kamikaze come l’autore della strage della Manchester Arena. Difficile però che il giovane possa essersi comportato in questo modo, se dopo oltre 10 ore di interrogatorio è stato lasciato andare dai magistrati senza nessuna accusa nei suoi confronti. Il lavoro dei magistrati dovrà portare a chiarire quanto successo a Torino, ma per il momento la tesi che questo ragazzo abbia fatto una bravata appare senza alcun riscontro.

Foto copertina: ANSA/FERMO IMMAGINE YOUTUBE