Lo Stato offre cento immobili gratis ai giovani

di Redazione | 12/05/2017

Agenzia del Demanio gratis giovani

Se non avete quarant’anni ed avete in cantiere un’idea imprenditoriale, questa può essere la vostra opportunità. Nell’ottica della riqualificazione culturale del progetto “Valore Paese – Cammini e Percorsi” promosso dall’Agenzia del Demanio rientrano vecchie case cantoniere, locande, masserie, ostelli, ma anche piccole stazioni, caselli idraulici, ex edifici scolastici, torri, palazzi storici, monasteri e antichi castelli, tutti da recuperare e pronti a diventare strutture turistiche da scoprire rigorosamente a piedi o in bicicletta.

AGENZIA DEL DEMANIO CONCEDE GRATIS CENTO IMMOBILI

Per promuovere l’idea di un turismo lento ed esponenziale, migliorare e potenziale l’offerta culturale e la fruizione pubblica attraverso la ristrutturazione di oltre cento immobili, l’Agenzia del Demanio, il MIBACT e MIT puntano alla riutilizzazione dei beni come contenitori di servizi e di esperienze autentiche, fortemente radicate sul territorio, per camminatori, pellegrini e ciclisti, in linea con la filosofia dello “slow travel”. Un ampio progetto che prevede il coinvolgimento di operatori privati o imprese, cooperative ed associazioni composte in prevalenza da giovani prettamente “under 40” che faranno ‘vivere nuova luce’ agli impianti coinvolti, prevalentemente in disuso oppure in stato di abbandono e situate lungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco, il Cammino di San Benedetto e le ciclovie Vento, Sole e Acqua (Acquedotto Pugliese). Per aumentare la portata dell’iniziativa attraverso il coinvolgimento attivo della popolazione, nel progetto saranno inseriti bandi ad hoc: dal 9 maggio al 26 giugno sul sito agenziademanio.it sarà possibile partecipare ad una consultazione pubblica in cui confluiranno i suggerimenti e le idee di tutti gli interessati, dai giovani ai pellegrini, dai bikers fino al terzo settore e all’imprenditoria. Se i risultati riscontrabili saranno positivi, anche nel biennio successivo sarà replicato, sempre attraverso la concessione dei cento immobili ogni anno. Dal Mibact inoltre arriveranno 3 milioni di euro (attraverso 4 bandi) per fornire un tutoraggio alle start up che parteciperanno al progetto e accompagnarle nei primi 2 anni di vita.

(immagine di repertorio. Credit Image: © Jim Damaske/Tampa Bay Times via ZUMA Wire)