Il video che devi vedere per combattere tutti i pregiudizi sulla sindrome di Down | VIDEO

di Redazione | 16/03/2017

Attenzioni speciali? Sarebbe una attenzione speciale se una persona Down dovesse mangiare uova di dinosauro, indossare una armatura o farsi fare un massaggio da un gatto.
CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down) ha realizzato, in occasione della World Down Syndrome Day (che si tiene il 21 marzo), un video spot per spiegare quali sono i reali bisogni di una persona affetta da Sindrome di Down.

guarda il video:

Indovinate un po’? Una educazione, un lavoro, degli amici, l’amore di qualcuno. In pratica i bisogni di tutti.

#Notspecialneeds è una iniziativa lanciata da Coordown e mira ad abbattere i pregiudizi sulle persone down. Certo -spiegano – le persone con sindrome di Down possono avere bisogno di ulteriore assistenza. Ma questo non significa che un bisogno umano da comune debba esser tradotto per forza in qualcosa di “speciale”.

Si stigmatizza in quanto il tutto viene associato con impostazioni separate (ad esempio scuole speciali, laboratori speciali e case famiglia speciali), e di conseguenza per molti, c’è anche l’etichetta “bisogni speciali”. Un biglietto di sola andata per una vita separata, segregata, con basse aspettative.

Recenti ricerche hanno dimostrato come le persone rispondano più negativamente quando vengono descritte come esseri con  “bisogni speciali”.

Dobbiamo ascoltare le persone con disabilità e smettere di usare la parola “speciale”.
E ‘tempo di riconoscere le persone con disabilità, tra cui la sindrome di Down, come fratelli uguali nella nostra famiglia,  come persone con gli stessi diritti e gli stessi bisogni umani fondamentali, anche se essi possono richiedere maggiore assistenza