|

Il ceo di Uber litiga con un suo dipendente: «C’è chi non si prende le responsabilità e dà la colpa agli altri» | VIDEO

Il CEO di Uber è finito in un video mentre manda a quel paese un autista della sua società. Il dipendente si lamenta con Travis Kalanick del continuo ribasso delle tariffe, una scelta che che penalizzerebbe i colleghi.

guarda il video:

LEGGI ANCHE > Cosa cambia per Flixbus con il decreto Milleproroghe

FIGURACCIA PER CEO UBER: KALANICK SI SCUSA

«La gente non si fida più di voi. Ho perso 97mila dollari per colpa vostra. Sono entrato in bancarotta, cambiate ogni giorno», accusa Kamel, l’autista. Kalanick prima di abbandonare la vettura gli dice: «C’è gente che preferisce non prendersi la responsabilità per le caz… che fa. Danno sempre la colpa agli altri. Buona fortuna!». Dopo la pubblicazione del video su Bloomberg Kalanick ha inviato un’email di scuse indirizzata a tutti i dipendenti dell’azienda, incluso Kamel. «Dire che mi vergogno è dire poco», ha scritto il Ceo nella email. «Il mio lavoro di leader è quello di guidarvi e inizia del modo in cui possa rendervi tutti fieri. Non è quello che ho fatto».
Non è un periodo facile per Kalanick. Una ex dipendente, Susan Fowler, ha denunciato pubblicamente di esser stata molestata sessualmente da un manager. Uber, a seguito delle sue dichiarazioni, ha aperto un’inchiesta interna.