Mario Adinolfi
|

Adinolfi: «Oscena la speculazione politica e la rissa mediatica sulla morte di Dj Fabo»

Mario Adinolfi ha spiegato in un editoriale sul Tempo il suo paragone tra la morte di Dj Fabo e l’eutanasia praticata dal regime nazista di Adolf Hitler che ha suscitato molte proteste in rete, tanto che Facebook ha sospeso per un mese l’account del giornalista, ex deputato PD. Adinolfi, che guida un movimento politico chiamato Popolo della Famiglia, definisce spettacolo osceno la strumentalizzazione a fini politici della morte di Dj Fabo.

Spero che abbiano pagato il conto perché la pietosa associazione elvetica che ha soppresso questo disabile italiano non lo ha fatto per amore, ma per vile denaro. Ora fino a dove si vuole portare la strumentalizzazione della tragedia di questo ragazzo? Fino a chiedere che l’Italia copi l’ordinamento svizzero? O quello olandese e belga? O il morto deve servire alla spicciola dialettica parlamentare in corso sulla cosiddetta legge sul testamento biologico, scritta male e giuridicamente pericolosissima nelle sue ambuiguità?

Adinolfi rimarca come peggio della speculazione politica sia la rissa mediatica che lui ha subito. Il leader del Popolo della Famiglia cita il commento di Filippo Facci, che evidenziava come Fabo fosse morto in contrapposizione ad Adinolfi ancora in vita, per sottolineare come prevalga l’ansia da consenso sui social media.

Che atmosfera truce, che tristezza, che fatica che si fa a cercare di rendere chiaro un possibile altro punto di vista. Diciamolo pure, che violenza, che danza tribale attorno a un cadavere ancora caldo.

LEGGI ANCHE > Mario Adinolfi è stato sospeso da Facebook per il suo commento sulla morte di Fabo

Mario Adinfoli spiega poi il paragone che ha suscitato l’indignazione col Terzo Reich di Hitler. Tra il 1939 e il 1945 il regime nazista disinfettò, come scrive, 702273 malati gravi, uccidendo disabili psichici e fisici a un ritmo di 23 mila all’anno. In Belgio e in Olanda sono morte oltre 15 mila persone grazie alla normativa che consente il fine vita. Il fine di Hitler era il risparmio, visto che curare i disabili costava molto.

Voi credete che i 23 mila tedeschi uccisi nel 1941 non abbiano avuto scelta mentre i 15 mila nel Benelux sì?Ed è questo che non avete capito. Se passano leggi sull’eutanasia, puoi stare sotto Hitler o sotto la finta democrazia, ma scelta non c’è: c’è chi fa di conto e chi non produce va eliminato, perchè curare un malato grave costa centinaia di migliaia di euro, sopprimerlo costa i 13 euro del principio attivo del Pentobarbital.

Per Adinfoli il sistema cercherà sempre la soppressione, che però è gratuita in Belgio e Olanda, mentre in Svizzera si paga anche caramente.
I

n Svizzera, dove hanno portato a morire Dj Fabo, per ammazzare si fanno pure pagare, le associazioni Exit e Dignatas incassano 18 mila euro a cliente. Non vi fanno schifo?Salvate la civiltà giuridica italiana

Il leader del Popolo della Famiglia chiude l’editoriale sul Tempo rimarcando come si debba contrastare l’eutanasia, altrimenti chi la sostiene ora verrà eliminato perchè costa troppo se malato grave.

Foto copertina: Davide Bosco