Ignazio Marino contro Virginia Raggi: «Ha fatto un regalo ai costruttori»

di Redazione | 27/02/2017

Raggi Marino

Ignazio Marino contro Virginia Raggi sul nuovo stadio della Roma. L’ex sindaco della capitale ha rivolto critiche molto dure verso il suo successore per il sì del M5S all’impianto sportivo, che ha rivisto in modo rilevante il precedente progetto. Durante la trasmissione Faccia a Faccia su La7 Marino ha definito un regalo ai costruttori il nuovo stadio della Roma, visto che sono cancellate molte opere pubbliche previste dal precedente progetto. La riduzione delle cubature edificabili voluta dal M5S ha causato la cancellazione diversi interventi compensativi pagati dai costruttori.

La Raggi ha cancellato tutte le opere di interesse pubblico da noi ottenute, più di 250 milioni di euro per i trasporti e un parco grande come Villa Borghese. La Raggi oggi può dire con soddisfazione di aver approvato il progetto iniziale dei costruttori che la giunta Marino aveva bocciato. Quello che viene a mancare completamente sono tutte le opere pubbliche. Come si andrà allo stadio? Tutti incolonnati sulla vecchia via del Mare, questo è quello che accadrà perchè vengono cancellati il ponte pedonale che collega con la Roma-Fiumicino dall’altra parte del fiume, viene cancellato un ponte sul fiume che collega l’autostrada Roma-Fiumicino con la via del Mare e viene cancellato il prolungamento della metro B. Al posto delle torri avremo 18 edifici alti sette piani.

Foto copertina: ANSA/ANGELO CARCONI