Allegri Bonucci
|

Allegri ha minacciato le dimissioni dopo gli insulti con Bonucci

Massimiliano Allegri ha minacciato la Juventus. Senza una punizione esemplare di Leonardo Bonucci l’allenatore si sarebbe dimesso. La lite in TV durante Juventus-Palermo è stata molto più grave di quanto trapelato finora, come spiegano diversi giornali, tra cui La Gazzetta dello Sport e La Repubblica. L’episodio è ormai diventato noto: Claudio Marchisio si è infortunato, Leonardo Bonucchi chiede di sostituirlo e Massimiliano Allegri reagisce in malo modo. Ne nasce una lite in diretta TV, con scambi ripetuti di insulti. Lo scontro verbale prosegue negli spogliatoi, dove i due vengono separati dopo un contatto fisico. Il giorno successivo, sabato scorso, la Juve si allena in vista della partita di Champion’s League contro il Porto, poi vinta per 2 a 0. I vertici della società, Beppe Marotta, Pavel Nedved e Fabio Paratici, si confrontano con Allegri e Bonucci. Chiedono le scuse di entrambi, per una reazione giudicata eccessiva. Sia Allegri che Bonucci si rifiutano, e il caso esplode visto che i toni rimangono particolarmente duri. L’allenatore della Juventus minaccia le dimissioni in caso di mancata punizione del giocatore, non accontentandosi di una semplice multa come voleva la società. Il giocatore pensa all’addio, chiedendo di esser trasferito dopo aver appreso di esser stato escluso dalla partita con il Porto.

LEGGI ANCHE > Il video degli insulti tra Allegri e Bonucci

La Juve chiede però a Leonardo Bonucci di comprendere la gravità della situazione: la perdita dell’allenatore nella fase più importante della stagione avrebbe potuto compromettere il raggiungimento degli obiettivi. Allegri è anche fortunato: non solo ottiene l’appoggio della società, ma riesce a vincere la trasferta portoghese, anche grazie ai due cambi decisi nel finale degli ottavi contro il Porto. I giocatori leader dello spogliatoio, Gianluigi Buffon e Andrea Barzagli, chiedono a Bonucci di accettare la punizione per il bene della Juve, e il difensore sembra aver accettato. La tensione in casa Juve rimane però ancora molto alta, anche se in conferenza stampa Massimiliano Allegri ha rimarcato come per lui come la società il problema sia stato risolto con l’eslusione di Bonucci dal Porto.

Foto copertina: ANSA/SIMONE VENEZIA