Je suis patata bollente. L’esibizione di Geppi Cucciari che ricorda Virginia Raggi a Sanremo 2017 | VIDEO

di Stefania Carboni | 12/02/2017

geppi cucciari virginia raggi

Geppi Cucciari affronta in un monologo sul palco di Sanremo il trattamento delle donne sui media. Lo fa citando il blog di Beppe Grillo e  la dfrase infausta su Laura Boldrini ma lo fa anche ricordando il titolo in prima pagina «Patata bollente» dedicato alla sindaca 5 stelle Virginia Raggi.

guarda il video: 

LEGGI ANCHE > Sanremo 2017: date, regolamento, cantanti big e giovani in gara, canzoni, serate e ascolti del Festival

«Je suis patata bollente», spiega Geppi in chiave ironica. «Mi schiero dalla parte della donna», ha aggiunto la comica spiegando come la sua denuncia sia aldilà di ogni colore politico. «Giudicare una donna per quello che molti maschi vorrebbero in dono è sbagliato», ha detto l’attrice, che nel 2012 fece un suo appello per Rossella Urru, la volontaria italiana rapita in Algeria. Il conduttore Carlo Conti sul finale ha aggiunto: «Scusate per quegli uomini cretini che fanno tante bischerate».