Terrorismo, 4 fermati a Montpellier. Erano pronti compiere un attentato a Parigi

di Redazione | 10/02/2017

terrorismo

Stamattina a Montpellier, in Francia, sono state fermate quattro persone, tra cui una ragazza di 16 anni, sospettate di voler perpetrare un attacco a Parigi.

TERRORISMO, BLITZ IN FRANCIA: GRUPPO DI 4 RAGAZZI PRONTO A COLPIRE A PARIGI

Fonti dell’antiterrorismo citate dalla tv M6 hanno riferito che i quattro arresti sono scattati dopo indagini sui social network che hanno consentito di identificare i presunti sospetti. Sembra che il gruppo stesse preparando un attacco kamikaze con cintura esplosiva in un sito turistico della capitale francese. el domicilio dei sospetti è stato trovato materiale informatico e sostanze esplosive.

 

LEGGI ANCHE > Anche la Corte d’Appello boccia il Muslim Ban di Donald Trump. Il presidente: «Decisione politica»

 

Nell’appartamento – hanno riferito fonti vicine all’inchiesta citate da BFM-TV – c’era un vero e proprio ‘laboratorio’ per la preparazione di esplosivo Tatp. Sempre secondo le stesse fonti, era uno dei quattro fermati che si apprestava a perpetrare un attacco kamikaze.

Il sospetto kamikaze prevedeva di farsi esplodere dopo essersi sposato con la ragazza 16enne fermata insieme a lui. Le nozze erano previste molto presto, dopodiché lei sarebbe partita per la Siria. I sospetti fermati hanno tra i 16 e i 34 anni. Tre erano già noti ai servizi antiterrorismo: un 20enne  aveva attirato l’attenzione degli inquirenti per la sua radicalizzazione e un tentativo di partenza per la Siria nel novembre 2015. Era noto come radicalizzato anche un altro dei fermati, nato nel 1983, e la ragazza individuata sui social network. Sembra invece che la quarta persona, un ragazzo di 27 anni, abbia un ruolo secondario.

Il 34enne avrebbe dovuto aiutare la 16enne a procurarsi un falso passaporto per fuggire in Siria dopo l’ipotetico attacco kamikaze in Francia.

TERRORISMO, BLITZ IN FRANCIA: TROVATO STESSO ESPLOSIVO DI ATTACCHI A BRUXELLES

Nella retata antiterrorismo, come riferito dai media francesi, sono stati trovati 71 grammi di perossido di acetone Tatp, che è lo stesso tipo di esplosivo usato negli attacchi di Bruxelles, oltre ad un litro d’acetone e un litro d’acqua ossigenata. Christophe Caupenne, ex capo negoziatore delle teste di cuoio della polizia francese (Raid), ha spiegato che il Tatp è «un esplosivo estremamente facile da fabbricare». «Venne scoperto nel 19esimo secolo e oggi è usato moltissimo dai terroristi, nelle zone di guerra, e naturalmente dall’Isis».

TERRORISMO, BLITZ IN FRANCIA: DUE GIORNI FA VIDEO DI GIURAMENTO ALL’ISIS

Come riferito da fonti dell’inchiesta citate da BFM-TB la ragazza di 16 anni aveva registrato un video di giuramento all’Isis due giorni fa.

(Foto: Frederic Lafargue / ABACAPRESS.COM)