roma
|

Roma, sequestrato un patrimonio di 30 milioni a 5 famiglie di etnia sinti

Il personale della Dia (Direzione Investigativa Antimafia) di Roma e del Comando Provinciale Carabinieri di Roma, con l’ausilio della Guardia di Finanza, stanno eseguendo dalle prime ore di questa mattina, nel territorio di Ladispoli e Cerveteri, un sequestro di beni del valore di 30 milioni di euro nei confronti di cinque famiglie di etnia sinti, accomunate da stretti vincoli familiari e gravate da numerosi precedenti penali, che avevano dato vita ad un’associazione per delinquere attiva sia nel Lazio che in note località turistiche del territorio nazionale e estero.

 

LEGGI ANCHE > Roma, parla Paola Muraro: «C’è una guerra tra bande, non lavorano per la città»

 

ROMA, SEQUESTRATO PATRIMONIO DI 30 MILIONI A 5 FAMIGLIE DI ETNIA SINTI

La misura è stata emessa dal Tribunale di Roma, Sezione Misure di Prevenzione, presidente Guglielmo Muntoni, su proposta del direttore della Direzione Investigativa Antimafia, Nunzio Antonio Ferla.

(Foto da archivio Ansa)