Mafia capitale, archiviazioni per centotredici imputazioni

di Redazione | 07/02/2017

Mafia capitale

Il giudice per le indagine preliminari Flavia Costantini ha archiviato 113 posizioni nell’ambito delle indagini su Mafia Capitale. La maggior parte dei proscioglimenti riguarda politici, funzionari pubblici e imprenditori che erano stati accusati di reati da alcuni dei principali indagati, come Salvatore Buzzi, dichiarazioni poi smentite dalla mancanza di riscontri.Tra le posizioni archiviate ci sono le imputazioni per associazione a delinquere di stampo mafioso nei confronti dell’ex sindaco Gianni Alemanno, così come le accuse per corruzione rivolte verso l’attuale presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l’ex capo di gabinetto Maurizio Venafro. Il giudice Costantini ha, inoltre, archiviato la posizione di Luigi Ciavardini, Lorenzo Alibrandi, Fabrizio e Paolo Pollak e Gianluca Ius e dei penalisti Pierpaolo Dell’Anno, Michelangelo Curti e Domenico Leto. Le archiviazioni hanno riguardato anche per alcune fattispecie di reato persone imputate e tuttora sotto processo, come Massimo Carminati e Salvatore Buzzi.

Foto copertina: ANSA/ MASSIMO PERCOSSI