Virginia Raggi
|

Roberta Lombardi ha rivelato le polizze di Romeo per Raggi?

Roberta Lombardi è sospettata di aver informato i giornali in merito all’esistenza delle due polizze assicurative stipulate da Salvatore Romeo in favore di Virginia Raggi. Lo scrivono i principali quotidiani nazionali, che evidenziano come l’esistenza di queste assicurazioni sia stata rivelata dai magistrati durante le testimonianze fornite da esponenti pentastellati vicini alla deputata romana. La procura di Roma sta indagando in merito al presunto dossieraggio subito da Marcello De Vito, attuale presidente del Consiglio comunale di Roma e principale rivale di Virginia Raggi alle comunarie del M5S. Durante il confronto coi magistrati di uno dei testimoni legati a Lombardi, il consulente del gruppo pentastellato Canali in Regione Lazio, è rivelata l’esistenza di due polizze assicurative di Salvatore Romeo di cui è beneficiaria Virginia Raggi.

 

LEGGI ANCHE > Virginia Raggi e la polizza di Salvatore Romeo come «regalo a mia insaputa»

 

I magistrati indagano in merito ai flussi finanziari del dirigente comunale vicino al sindaco di Roma, e chiedono a Canali se sia informato in merito. La notizia, riservata, è stata poi rivelata in contemporanea da L’Espresso e Il Fatto Quotidiano durante l’interrogatorio di Virginia Raggi. Il sospetto, come scrivono diversi giornali attribuendo questo pensiero anche a Grillo, è che sia stata Roberta Lombardi a informare i giornalisti. Su La Stampa Ilario Lombardo scrive che Grillo starebbe valutando anche l’espulsione nei suoi confronti, anche se ora come ora il leader M5S appare particolarmente stanco delle continue polemiche in arrivo da Roma.

Roberta Lombardi ha smentito le ricostruzioni di stampa e annunciato querele. «Tutto falso. Una nuova fake news. Ho già dato mandato al mio avvocato, Ervin Rupnik, per querelare gli autori di queste falsità che infangano il mio nome e il mio operato a servizio del M5S. Il resto sara’ la magistratura a chiarirlo», ha scritto la deputata in un post su Facebook. E ancora: «Non c’è limite alle bufale che ci rifila un certo tipo di stampa. Smentisco pubblicamente e categoricamente quanto riportato oggi in alcune fantasiose ricostruzioni giornalistiche secondo cui sarei stata io ‘a parlare per prima dell’esistenza delle polizze’ fatte da Salvatore Romeo, di cui una indicava come beneficiaria la sindaca di Roma Raggi; è stato anche riportato che le stesse polizze sarebbero state oggetto del mio interrogatorio e ci sarebbe stata una fantomatica telefonata in cui Beppe Grillo mi accusa di aver fatto arrivare la vicenda ai giornali. Tutto falso».