Francesco Pischedda, il poliziotto morto inseguendo i sospetti

di Redazione | 03/02/2017

Francesco Pischedda

Francesco Pischedda è un poliziotto morto da eroe. L’agente, di soli 28 anni, è deceduto in seguito allo scontro con un sospetto fermato dopo un tentativo di fuga avvenuto in provincia di Lecco. Francesco Pischedda è caduto in un dirupo dopo aver fermato il giovane di origine moldava, che insieme ad altri passeggeri non si era fermato a un alt della polizia. L’agente, insieme ai suoi colleghi, si è messo all’inseguimento del veicolo sospetto, un furgone, e dopo diversi chilometri la fuga si è fermata sulla superstrada 36 di Colico, lungo il lago di Como. Il veicolo in fuga si è capovolto, e Francesco Pischedda si è messo all’inseguimento di uno dei malviventi, riuscendo a bloccarlo ma cadendo insieme a lui in un dirupo. A causa delle ferite gravissime riportare l’agente è morto questa mattina. Pischedda lascia una compagna, Anna, e una bambina nata ad aprile del 2016. Il poliziotto morto in provincia di Lecco  era originario di Imperia, in Liguria.

Foto profilo: Facebook