Matteo Renzi: «Potrei non candidarmi a presidente del Consiglio»

di Redazione | 03/02/2017

Matteo Renzi

Matteo Renzi ha annunciato di esser disponibile a non candidarsi più alla presidenza del Consiglio, anche alla luce del nuovo scenario politico. Il prossimo esecutivo sarà ragionevolmente formato da una coalizione di diversi partiti, e se il PD sarà la formazione di maggioranza relativa, a Palazzo Chigi potrebbe tornare Paolo Gentiloni oppure andare Graziano Delrio. Le dichiarazioni di Matteo Renzi sono state rilasciate al Corriere della Sera, in un colloquio con Massimo Franco, il commentatore politico del quotidiano diretto da Luciano Fontana. Renzi ha rimarcato di non esser contrario a un nuovo congresso del PD, che anzi avrebbe voluto convocare immediatamente dopo la sconfitta al referendum, ma come un simile passaggio impedirebbe le elezioni anticipate.

LEGGI ANCHE > Virginia Raggi, l’interrogatorio sulla nomina del fratello di Raffaele Marra

Al Corriere il segretario del Partito Democratico ha evidenziato come l’alternativa sia tra il voto a giugno ed elezioni a scadenza naturale della legislatura, nel febbraio 2018. In merito alla netta sconfitta referendaria Renzi parla di un rigore tirato malissimo, visto il risultato, e di non concepire le elezioni politiche come una sorta di rivincita.

Foto copertina: profilo Facebook di Matteo Renzi