Abruzzo, addio ad Andrea, 39 anni, uno degli angeli del soccorso nell’emergenza neve

di Redazione | 01/02/2017

abruzzo

Se n’è andato uno degli angeli impegnati nei giorni scorsi nei soccorsi in Abruzzo dopo l’emergenza neve che ha riguardato tutto il Centro Italia. Ieri mattina è morto per un infarto a soli 39 anni Andrea Pietrolungo, tecnico Speleologico del soccorso alpino, un volontario molto conosciuto nell’ambiente, e direttore regionale della scuola di speleologia Speleo di cui era istruttore da anni.

 

LEGGI ANCHE > Valanga Hotel Rigopiano, le vittime quasi tutti morti sul colpo

 

ABRUZZO, ADDIO AD UN ESPERTO SOCCORRITORE

Nei giorni scorsi aveva anche partecipato ai funerali degli operatori dell’elicottero del 118 caduto a Campofelice. Pietrolungo aveva partecipato a molte operazioni di soccorso nella neve durante l’emergenza. Aveva grande esperienza. Aveva trascorso quasi tutto il mese di gennaio a coordinare le emergenze per il maltempo nella provincia di Teramo. Il quotidiano abruzzese Il Centro parla come «pioniere dell’ultima grotta scoperta a Roccamorice, quella della Lupa, il giovane aveva partecipato in due spedizioni in Georgia, dove ha aperto numerose nuove forre». La notizia della sua morte ha colto di sorpresa l’intero ambiente del soccorso alpino abruzzese. I suoi funerali si terranno oggi, mercoledì 1 febbraio, alle 15, nella chiesa madre di Pianella, in provincia di Pescara.

(Immagine da pagina Facebook di Andrea Pietrolungo)

TAG: Abruzzo