Cremona, cade aereo ultraleggero: morti 2 imprenditori

di Redazione | 29/01/2017

ultraleggero caduto

Due uomini sono morti nei pressi dell’aeroporto turistico di Migliaro, frazione di Cremona, nella caduta di un aereo ultraleggero. Non si conoscono le causa dell’incidente, anche se in quel momento la visibilità era resa difficile dalla foschia.

 

LEGGI ANCHE > ‘Ndrangheta, arrestato a Gioia Tauro il boss latitante Antonino Pesce

 

AEREO ULTRALEGGERO CADUTO, 2 MORTI A CASTELVERDE

L’incidente è avvenutonel primo pomeriggio (verso le 13) mentre il velivolo, un Ulm Skyleader, stava raggiungendo l’aeroporto Migliaro di Cremona. Stando a quanto spiegato dal presidente dell’aeroclub Migliaro, Angelo Castagna, l’ultraleggero è caduto nel territorio di Castelverde, un comune di poco meno di 6mila abitanti, a Nord del capoluogo di provincia. Per i due occupanti del velivolo, due imprenditori, non c’è stato nella da fare. A perdere la vita sono stati Gian Luigi Petranca (67 anni, leader della Vigorplant, azienda di produzione di terriccio, che si trovava alla guida del velivolo). e Valeriano Zoppetti (63 anni, imprenditore di Castiglione d’Adda). Nessuna altra persona è rimasta coinvolta nell’incidente.

L’ultraleggero era partito dall’aeroporto di Gragnano Trebbiense, in provincia di Piacenza, ed è arrivato all’aeroporto di Cremona-Migliaro per cause ancora da definire. Sulla vicenda ora indagano i carabinieri di Cremona.

AEREO ULTRALEGGERO CADUTO, TRA LE IPOTESI GUASTO E MALORE

Fra le ipotesi sulle cause dell’incidente si sono quella del guasto del velivolo o di un malore. I carabinieri hanno fatto sapere che l’ultraleggero ha impattato al suolo senza nessun segno di rallentamento. Sui corpi dei due deceduti, fra cui un noto imprenditore, sarà fatta l’autopsia da parte della Procura.

(Immagine da: Google Maps)

TAG: Cremona