terremoto papua nuova guinea
|

Terremoto da magnitudo 8 in Papua Nuova Guinea: ridotto il rischio tsunami

Ridotto il rischio tsunami dopo il terremoto di magnitudo 8 che ha colpito le isole Salomone. A riferirlo è il Centro d’allarme tsunami del Pacifico che inizialmente aveva diffuso l’allarme. Il sisma è stato localizzato ad una profondità di 167km sotto Bougainville, la provincia più a est di Papa Nuova Guinea. Non si hanno notizie di danni o vittime.

LEGGI ANCHE: Hotel Rigopiano: chi sono le persone salvate. Cinque le vittime accertate

TERREMOTO PAPUA NUOVA GUINEA: COSA E’ IL PACIFIC RING OF FIRE

L’arcipelago di Papua Nuova Guinea si trova sulla ‘Pacific Ring of Fire’, una zona di alta attività sismica e vulcanica colpita ogni anno da circa 7mila scosse.
Un sisma di magnitudo 7,9 aveva già colpito la Papua Nuova Guinea a metà dicembre, senza provocare danni.b Per chi non lo sapesse la cintura di fuoco è causata dai movimenti delle placche. O meglio le placche continentali vanno avanti passando sopra le placche oceaniche pacifiche. Questa cosiddetta  subduzione c’è lungo la costa americana la placca di Nazca, la placca delle Cocos e parte della placca pacifica e con placca delle Filippine. Lungo questa zona ci sono dei vulcani di tipo esplosivo. Alcuni nomi celebri sono il mount St. Helens negli Stati Uniti nordoccidentali, il Tambora, il Krakatoa, il Fuji, il Popocatepetl, il Paricutín (giovanissimo e nato nel 1943).