Cani valanga hotel
|

Perchè i cani sono fondamentali per salvare i superstiti dell’Hotel Rigopiano

I cani dell’Hotel Rigopiano sono tra i grandi eroi del ritrovamento delle persone intrappolate nell’albergo dalla valanga caduta mercoledì 18 gennaio 2018. Le unità cinofile sono indispensabili per supportare il lavoro dei soccorsi, perché solo i cani sono capaci di avvertire una presenza umana quando tutto è immobile e sepolto sotto metri di neve.

I CANI EROI DELL’HOTEL RIGOPIANO

Oggi Libero dedica la prima pagina ai cani impegnati nelle operazioni di soccorso dell’Hotel Rigopiano. Come spiega l’articolo di Simona Bertuzzi, a Farindola sono impegnate otto unità cinofile. 4 provengono dal Lazio, 3 dalla Toscana, e 1 dalla Lombardia. I nomi dei cani eroi dell’Hotel Rigopiano sono molto belli: Zoe, Fly, Fix e Belle, come il protagonista del celebre fumetto e serie animata Belle & Sebastian. Gli animali sono entrati in azione alle 9 di giovedì sera, e hanno annusato senza sosta per molto tempo, prima di avvertire l’odore di corpi umani. Un compito fondamentale per i soccorritori.

LEGGI ANCHE:

Valanga Hotel Rigopiano, salvate altre quattro persone | LIVE

L’IMPORTANZA DEI CANI DELL’HOTEL RIGOPIANO

Fabrizio Cuneaz, direttore dell’unità cinofila del Cnsas, Corpo Nazionale Soccorso Alpino E Speleologico, spiega a Libero come senza i cani buona parte delle operazioni di recupero non potrebbero avvenire.

Sono un aiuto fondamentale. Se non arrivano al contatto con la persona scavano e abbaiano e più scavano più l’odore diventa forte e vicina la gratificazione…Non sentono, non vedono, concentrano tutto sull’olfatto.

Cuneaz rimarca come lo sforzo per i cani sia molto intensi: annusare in modo prolungato è come per un uomo fare la respirazione bocca a bocca per molti minuti di fila. Senza i cani poi il lavoro di soccorso in determinate condizioni sarebbe impossibile. Come spiega Cuneaz, il soccorso alpino usa un sistema di rilevazione che funziona solo se la persona colpita dalla valanga l’accende. I vigili del fuoco impiegano un geofono che capta le onde quando c’è rumore. Ma quando silenzio solo l’odore annusato dai cani può segnalare il ritrovamento di un corpo umano, come avvenuto all’hotel Rigopiano.

Foto copertina: Italy’s Fire Fighters.Vigili del Fuoco/Handout via REUTER