Nuova segreteria Pd, chi affiancherà Matteo Renzi? Ecco il totonomi

di Redazione | 17/01/2017

Entro domani arriva la squadra di Matteo Renzi per guidare il Partito Democratico nella fase delicata del congresso e delle elezioni politiche. Nella nuova segreteria Pd avranno sicuramente un ruolo di primo piano l’ex sindaco di Torino ed ex segretario Ds Piero Fassino, l’economista Tommaso Nannicini e lo scrittore Gianrico Carofiglio. Ecco il totonomi di Tommaso Ciriaco su Repubblica:

Di certo entrerà in squadra Gianrico Carofiglio, scrittore un tempo assai vicino a Michele Emiliano, oggi in freddo con il big pugliese. A lui andrà la Cultura, se Lorenza Bonaccorsi dovesse traslocare ad altro incarico, o comunque la gestione dei rapporti con gli artisti e gli intellettuali. Certo anche il ritorno nella plancia di comando di Piero Fassino, agli Esteri. A Tommaso Nannicini, poi, sarà affidata la stesura del programma del partito in vista delle elezioni. Potrebbe affiancarlo il ministro Maurizio Martina, anche se il suo caso è più spinoso. Scartata per lui la casella dell’organizzazione e pure quella della vicesegreteria, si dovrà accontentare di un ruolo meno ambizioso, ma comunque “politico” e utile a rappresentare la sua corrente nei nuovi assetti dem.

 

LEGGI ANCHE > Classifica dei sindaci più amati, M5S a due facce: Appendino prima, ma la Raggi crolla al penultimo posto

 

NUOVA SEGRETERIA PD, TOTONOMI

In campo ci sono anche alcuni sindaci. Ma l’operazione che riguarda i primi cittadini, come spiega ancora Repubblica, appare ridimensionata:

In campo restano però alcuni nomi: il sindaco di Mantova Mattia Palazzi, quello di Pesaro Matteo Ricci, il primo cittadino di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e forse quello di Ercolano Ciro Bonajuto. In freezer, invece, l’idea di dar vita a una segreteria con i due vicesegretari, i due capigruppo e i capicorrente Matteo Orfini e Maurizio Martina. «Assomiglia troppo a uno dei “caminetti” del passato», ha sentenziato Renzi.

L’annuncio della nuova segreteria Pd dovrebbe essere seguito dalla convocazione anche una direzione del partito. La componente di Gianni Cuperlo sarà rappresentata ancora da Andrea De Maria. Dovrebbero esserci diverse conferme: dal vicesegretario Lorenzo Guerini a David Ermini ed Emanuele Fiano.