Brescia, trovata donna decapitata nella tromba delle scale: ipotesi suicidio

di Redazione | 12/01/2017

Donna decapitata Brescia

Una donna decapitata a Brescia. Stamattina in un condominio del centro storico della città lombarda, in piazza Vittoria, è stato trovato il cadavere senza testa di una 56enne. Il corpo privo di vita è stato scoperto nella tromba delle scale interne condominiali. La testa, segnata da un forte colpo, si trovava accanto al corpo. Al momento non si esclude alcuna ipotesi, e tra queste anche il suicidio: la decapitazione accidentale provocata da una caduta volontaria. La lesione potrebbe essere stata provocata dall’urto contro una ringhiera. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra Mobile. La donna decapitata era di Ome, in provincia di Brescia, un comune di circa 3mila abitanti vicino al Lago d’Iseo, e non era residente nel palazzo dove è stata trovata morta. Potrebbe essere entrata nello stabile per ripararsi dal freddo e, a quanto ricostruito, viveva una difficile situazione familiare. Appare sempre più sicuro che sia precipitata dal decimo piano, ma non è stato chiarito se si tratti di suicidio, che resta comunque l’ipotesi più probabile, o se qualcuno l’abbia gettata giù. Il fatto sarebbe accaduto, secondo le testimonianze raccolte, tra l’una e le quattro di notte. Tra le ipotesi più probabili è che la donna abbia preso un forte colpo al capo cadendo dal decimo piano.

 

LEGGI ANCHE > Gessica, la miss sfregiata dall’ex fidanzato con l’acido in faccia

 

DONNA DECAPITATA BRESCIA, CORPO SENZA TESTA IN UN CONDOMINIO

Il cadavere senza testa sarebbe stato trovato alle 7 di questa mattina. Oltre alla Squadra Mobile sul luogo sono giunti anche il medico legale e il magistrato di turno, Carlo Nocerino. Il medico legale ha dunque cominciato ad analizzare la ferita che ha provocato la decapitazione per formulare le prime ipotesi sull’accaduto. La donna decapitata è stata ritrovata dagli inquilini del condominio uscendo per andare a lavorare o accompagnare i figli a scuola. Dopo la scoperta del corpo è stata subito avvertita la Polizia che, una volta arrivata sul posto, non ha escluso che possa essersi trattato di un gesto volontario. La vittima giaceva infatti a terra con la testa accanto al corpo e avrebbe potuto battere la testa violentemente contro la ringhiera delle scale cadendo da un’altezza considerevole.

L’edificio in cui è stata trovata la donna decapitata è un grattacielo di 11 piani con uffici e appartamenti di pregio. L’edificio si trova al civico 11 di Piazza Vittoria, tra ‘Casa Bar’ e ‘Credito Cooperativo’. Gli investigatori stanno anche passando al vaglio la vita della 56enne.

(Foto copertina da Pixabay.com)