L’europarlamentare Marco Affronte lascia i 5 stelle a Bruxelles e passa al gruppo dei Verdi

di Stefania Carboni | 11/01/2017

marco affronte

Primo addio a Bruxelles nelle file del M5S, dopo il tentato accordo con l’Alde e il ritorno all’Efdd con l’Ukip di Nigel Farage. A lasciare il Movimento 5 stelle è l’europarlamentare Marco Affronte, che passa ora al gruppo dei Verdi. A dirlo all’Adnkronos è lo stesso Affronte. Sulla questione di pagare o meno una penale da 250mila euro per aver lasciato il gruppo M5S il deputato, ormai ex 5 Stelle, spiega che quel «pezzo di carta non ha nessun valore legale». «Quando siamo arrivati qui abbiamo firmato un foglio, non riesco a chiamarlo diversamente – racconta – in cui tra le altre cose c’era questa penale. Da quello che so non ha nessun valore legale, ha un valore meno di carta straccia. E non credo nemmeno che arriveranno al punto vergognoso di chiedere una cosa del genere». Noi, i problemi sul codice degli eletti a Bruxelles, li spiegavamo qui.
I 5 stelle però non mollano e annunciano: “I 250.000 euro di multa di Affronte ai terremotati”, spiegano, in un post:

Affronte ha deciso di lasciare il MoVimento 5 Stelle e passare ai Verdi. Gravi inadempienze al rispetto del codice di comportamento prevedono la richiesta di pagamento della sanzione di 250.000 euro prevista dal Codice comportamento per i candidati del MoVimento 5 Stelle alle elezioni europee e per gli eletti al Parlamento europeo che lui e tutti gli europarlamentari eletti del MoVimento 5 Stelle hanno firmato. Affronte dovrebbe dimettersi immediatamente dal Parlamento Europeo e lasciare spazio a un eletto del MoVimento 5 Stelle. Se questo non avverrà, con i soldi della sanzione di Affronte, che gli sarà notificata non appena saranno svolte le procedure burocratiche, aiuteremo i terremotati delle Marche e dell’Umbria.

LEGGI ANCHE > Salta l’accordo tra Movimento 5 stelle e i liberali di Alde. Verhofstadt: «Non ci sono garanzie»

MARCO AFFRONTE LASCIA I 5 STELLE: IL BENVENUTO DEI VERDI

«Benvenuto nel gruppo dei Verdi al Parlamento europeo a Marco Affronte, deputato europeo del M5S. Buon lavoro», scrive su Twitter Monica Frassoni, presidente del Partito Verde Europeo. A stretto giro arriva anche il tweet di Angelo Bonelli: «I verdi italiani danno il benvenuto al deputato europeo Affronte ex M5S che ha aderito al gruppo europeo dei Verdi».

Affronte è stato spesso critico nei confronti dei vertici sul modo adottato per la trattativa con Alde. Sue le parole di qualche giorno fa, in cui spiegava come «la decisione del voto» fosse stata «presa all’oscuro di tutti gli eurodeputati».

Affronte ha già cambiato la sua immagine di copertina.

marco affronte verdi

E come prevedibile diversi elettori M5S e followers iniziano a commentare sulla bacheca dell’europarlamentare. «Beh – aggiunge un utente – per evitare il “massacro grilino” c’è un modo molto semplice e assai onorevole: andare a casa e tornare a fare il biologo marino».

marco affronte

LEGGI ANCHE: I Verdi votano per far entrare la 5 stelle Daniela Aiuto ma lei ci ripensa: «Rimango in Efdd»

Affronte ha parlato di decisione molto sofferta. «I dubbi ci sono però non c’erano più le condizioni per rimanere in quel gruppo. Poi ho la necessità di portare avanti delle battaglie e dei lavori, e il gruppo dei Verdi mi è sembrato il più indicato». Non sa se altri colleghi lasceranno M5S che definisce «persone straordinarie».

(foto via Facebook Marco Affronte, profilo ufficiale)