assunzioni pubblica amministrazione
|

800 nuove assunzioni nella Pubblica Amministrazione, conseguenza della rottamazione di Equitalia

La Pubblica Amministrazione sta per assumere circa 800 nuovi addetti. Si tratta di una misura che deriva dalla decisione di abolire Equitalia, tanto che il 92% dei nuovi dipendenti dello Stato provengono proprio da quella società. Infatti la nuova organizzazione di riscossione delle imposte passa direttamente all’Agenzia delle Entrate, che riorganizzerà in modo significativo il suo modello organizzativo.

Come spiega il Sole24Ore le assunzioni riguarderanno queste figure professionali:

5 per funzionari per il Consiglio di Stato;
22 per la Corte dei Conti;
2 dirigenti e 32 viceprefetti aggiunti per il Ministero degli Interni;
740 agenti del fisco

LEGGI ANCHE: Rottamazione cartelle Equitalia, già 100mila richieste: ecco come e quando aderire alla sanatoria

Il costo dell’operazione – a regime – supera i 41 milioni di euro.
L’operazione è la diretta conseguenza delle misure previste dalla Legge di Bilancio approvata in dicembre che è entrata in vigore il primo gennaio 2017 e che ha ottenuto una certa popolarità perché si collega alla cosiddetta rottamazione delle cartelle di pagamento vale a dire il pagamento di tutti i debiti, in un’unica soluzione o in tre rate, con uno sconto ed entro il 2017.

(foto Pixabay)