Giovanardi: «C’è un lato oscuro del mondo gay, di Foffo e Prato non si parla»

di Stefania Carboni | 04/01/2017

cucchi carlo giovanardi

«C’è tutto un lato oscuro nel mondo gay che viene completamente sottaciuto. Gli omosessuali hanno un tipo di sessualità che è meno indirizzata alla monogamia». Il senatore di Ala Carlo Giovanardi prendde così parola ai microfoni di Radio Cusano Campus. Per spiegarsi meglio l’ex ministro ha portato come esempio un recente fatto di cronaca: «Si rappresenta un mondo gay tutto luccicante, tutto bello, poi però i Foffo e i Prato non vengono raccontati», creando un collegamento tra omosessuali e i due presunti assassini di Luca Varani, il 27enne torturato e poi ucciso sadicamente la sera del 5 marzo 2016, dopo un festino a base di alcol e droga nell’appartamento di Manuel Foffo al Collatino.

LEGGI ANCHE: Carlo Giovanardi e l’epic fail del mail bombing sul blitz di Forza Nuova che fa impazzire i colleghi parlamentari

GIOVANARDI E I GAY FOFFO E PRATO CHE “NON VENGONO RACCONTATI”

«L’altro giorno a Domenica in – ha spiegato Giovanardi – hanno fatto gli auguri alle quattro del pomeriggio a due uomini che coronano il loro sogno d’amore col matrimonio. E quella di Rai tre poi è una provocazione, fare quel programma nel periodo delle feste di Natale. Era ovviamente una provocazione. Sembra che le coppie etero non siano di moda. Si rappresenta un mondo gay tutto luccicante, tutto bello, poi però i Foffo e i Prato non vengono raccontati». Sui social si ride sopra le dichiarazioni del senatore.