italiana dispersa attentato berlino
|

Attentato Berlino, Fabrizia Di Lorenzo è morta

Fabrizia Di Lorenzo, giovane italiana data per dispersa dopo l’attentato a Berlino è morta. Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, ha confermato che tra le vittime dell’attacco di Berlino c’e’ l’italiana Fabrizia di Lorenzo. “La magistratura tedesca, cosi’ come ha comunicato il ministero degli Affari Esteri della Germania, ha esaurito le verifiche necessarie e purtroppo, ormai, c’e’ la certezza che, fra le vittime, c’è l’italiana Fabrizia Di Lorenzo. Sono affettuosamente vicino alla famiglia e ai suoi cari, condividendone l’immenso dolore”, fa sapere il ministro in una nota.

ITALIANA DISPERSA ATTENTATO BERLINO FABRIZIA DI LORENZO

Una giovane cittadina italiana , Fabrizia Di Lorenzo, 31 anni, originaria di Sulmona (L’Aquila), risulta dispersa dopo l’attentato di lunedì a Berlino in cui hanno perso la vita 12 persone. L’allarme è stato lanciato martedì sui social network. In diversi messaggi si è parlato del ritrovamento del cellulare della ragazza sul luogo della strage, dove un camion è stato lanciato sulla folla.

ITALIANA DISPERSA ATTENTATO BERLINO, ALLARME SUI SOCIAL

«Mia cugina non ci risponde da ieri notte. Qualcuno ha trovato il suo cellulare sul posto», ha raccontato un utente su Twitter, rilanciando pochi minuti dopo anche un tweet dell’account del programma di Raitre ‘Chi l’ha visto?’. Anche su Facebook è spuntato un post in cui si legge che dopo l’attacco è stato ritrovato il telefonino di una ragazza italiana di cui non ci sarebbe traccia. Nel post si lanciava un appello a chiunque avesse notizie a comunicarle prontamente. «Abbiamo capito che era finita stanotte all’una e mezza: siamo stati noi a chiamare la Farnesina, ma l’aiuto più grande ce lo hanno dato i carabinieri di Sulmona», ha dichiarato martedì il padre di Fabrizia Di Lorenzo, Gaetano, contattato dall’Ansa. «Ci siamo mossi coi nostri canali, ma da quanto mi dice mio figlio da Berlino, non dovrebbero esserci più dubbi – afferma trattenendo a stento i singhiozzi Gaetano – È lì con mia moglie in attesa del dna, aspettiamo conferme, ma non mi illudo».

ITALIANA DISPERSA ATTENTATO BERLINO, CHI È FABRIZIA DI LORENZO

Fabrizia Di Lorenzo vive e lavora nella capitale tedesca già da diversi anni. La giovane si è laureata presso l’Università di Bologna nel 2012, e subito dopo ha conseguito un master alla Cattolica di Milano. Abita a Berlino dal 2013, dove lavora in un’azienda di trasporti. Il suo cellulare è stato trovato sul luogo dell’attentato. E solo martedì, quando la giovane non si è recata al lavoro, è scattato l’allarme.

ITALIANA DISPERSA ATTENTATO BERLINO, FAMILIARI IN GERMANIA PER TEST DNA

Il padre di Fabrizia Di Lorenzo è impiegato alle poste di Sulmona. La famiglia è stata contattata dalla Farnesina nella notte tra lunedì e martedì. La madre e il fratello sarebbero partiti immediatamente per Berlino per sottoporsi al test del dna. Solo dopo la comparazione del profilo genetico è possibile avere certezze sulla ragazza. Martedì sera è volato in Germania anche il papà di Fabrizia. Davanti al caso sollevato sui media Alfano ha risposto: «Ci sono accertamenti ancora in corso a Berlino. Abbiamo indicazioni che ci portano a non escludere in questo momento l’ipotesi che ci possa essere una vittima italiana». Ma «attendiamo» le informazioni della magistratura tedesca sull’identità delle vittime.

 

LEGGI ANCHE > Attentato Berlino, in Italia mercatini di Natale a lutto: saracinesche giù e coccarde nere | FOTO

 

Le notizie sulla ragazza dispersa dopo l’attentato di Berlino hanno ovviamente generato apprensione nella comunità di Sulmona. Un pensiero per la ragazza anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che nel corso della cerimonia per lo scambio di auguri con i rappresentanti delle Istituzioni, delle forze politiche e della società civile, ha affermato: «Provo un sentimento di tristezza e angoscia per gli attentati: cordoglio per le vittime e grande apprensione per la nostra connazionale dispersa a Berlino».

Un appello per Fabrizia di Lorenzo è stato pubblicato anche sulla pagina Facebook di ‘Berlino Magazine’, pubblicazione online di cultura e attualità che si propone come ponte culturale tra Germania e Italia. «Al momento – si legge nel messaggio postato martedì sul social network – non si hanno notizie di una ragazza italiana, Fabrizia Di Lorenzo. Il suo cellulare sarebbe stato ritrovato vicino all’incidente. Di lei nessuna notizia. Nel 2014 collaborò con noi di Berlino Magazine. Abbiamo provato a contattare le conoscenze comuni che abbiamo, se avete notizie per cortesia scriveteci per rassicurare i parenti». Tra gli articoli che Fabrizia ha scritto due anni fa per Berlino Magazine ci sono ‘L’azienda che assume più italiani a Berlino? È Zalando. Ecco perché’ e ‘Italia e Germania si confrontano alla vigilia del semestre italiano di Presidenza del Consiglio Ue’.

ITALIANA DISPERSA ATTENTATO BERLINO, LA MAMMA: «SENTO CHE CI HA LASCIATI»

«È un dolore troppo grande… sento che mi ha abbandonata… Era così contenta, felice di essere lì… è triste che una persona esca dal lavoro e non rientri più», ha dichiarato in lacrime Giovanna, la mamma di Fabrizia, durante la comunicazione telefonica con il vescovo di Sulmona Angelo Spina, che ha assicurato la vicinanza nella preghiera dell’intera Diocesi. A rivelare le parole della donna – riportate dall’Ansa – è lo stesso presule.

(Immagine di copertina via Twitter)