matteo salvini
|

Matteo Salvini e quell’accordo possibile con il M5S: «Se qualcuno lo vuole, alzi il telefono»

Matteo Salvini ritiene assolutamente impossibile un’alleanza tra Lega Nord e Movimento 5 Stelle, ma ritiene che con il partito di Beppe Grillo un’intesa su alcuni temi possa essere realizzata. Il leader del Carroccio lo ha ribadito in un’intervista rilasciata ad Antonio Calitri per Il Messaggero.

 

LEGGI ANCHE > Grillo e Di Maio i più amati dagli italiani. Ma hanno contro quasi l’80% del Paese

 

MATTEO SALVINI E L’ACCORDO POSSIBILE CON IL MOVIMENTO 5 STELLE

«Ci sono punti su cui andiamo d’accordo», ha detto parlando del M5S. Dunque, «se qualcuno ha una mezza idea» su come aprire il dialogo, ha affermato il segretario federale, «alzi il telefono»:

Sembra che Grillo voglia aprire il dialogo con voi. Cosa gli risponde?

 

«Se qualcuno ha una mezza idea per fare questo alzi il telefono e lo proponga visto che io ho chiesto più volte nei mesi passati un confronto con Grillo sui temi come Europa, tasse e immigrazione e non è mai arrivata una risposta. Ci sono punti su cui andiamo d’accordo e punti come l’immigrazione e la sicurezza che ci dividono pesantemente a livello nazionale».

 

Un’alleanza organica non la vede possibile nonostante alle ultime amministrative molti vostri elettori hanno votato M5S?

 

«L’alleanza a cui penso è nel nome della sovranità, dell’identità, della sicurezza, della flat tax e quindi non è con i 5 stelle. Eventualmente si può dialogare in questo o quel comune in questa e quella regione però i programmi politici sono palesemente differenti. Poi a Roma e Torino pur di non votare Marino e Fassino e chi veniva dopo di loro è chiaro che i cittadini avrebbero votato anche Pluto. Poi bisogna vedere se Roma in questi mesi è migliorata o meno. Da fruitore, quindi non da residente, non vedo cambiato assolutamente nulla».

 

Come valuta il contributo che ha dato Berlusconi alla battaglia per il No al referendum?

 

«È stato importante, le presenze televisive, gli appelli, i videomessaggi sicuramente hanno ampliato un fronte già vasto. Un intervento apprezzato e convinto».

 

Si può tornare a un’alleanza con Forza Italia?

 

«Questo sì, però non penso a riedizioni del passato. Occorre mettere bene in chiaro il ruolo dell’Europa, il recupero della sovranità monetaria, la rottamazione dell’Euro. Un’Italia che controlla le banche, i confini, l’agricoltura e non va a chiedere a Bruxelles il permesso di spendere i nostri soldi. L’eventuale alleanza deve cambiare completamente impostazione rispetto al passato».

(Immagine di copertina: ANSA / MATTEO BAZZI)