Paola Muraro vuole rendere navigabile il Tevere (ma non lo è già?)

di Redazione | 17/11/2016

Paola Muraro inchiesta

Oggi l’assessore all’ambiente Paola Muraro ha postato uno status su Facebook annunciando novità per il Tevere e dintorni:

Rendere operativi i progetti elaborati negli ultimi anni, ma rimasti sempre relegati alla sfera teorica. E’ l’obiettivo primario del percorso avviato con le rappresentanze di alcuni Municipi, l’Autorità di Bacino del fiume Tevere, la Capitaneria di Porto, i Vigili del Fuoco e l’assessorato alla Città in movimento.
Sarà quindi organizzato un tavolo tecnico permanente che si occuperà di sviluppare iniziative concrete per rendere finalmente navigabile il fiume, per migliorare la tutela ambientale delle aree limitrofe e per assicurare la fruibilità dei barconi storici. Il culmine di questo lavoro risiederà nella creazione di un Parco del Tevere ad hoc per Roma Capitale.
Vogliamo segnare una netta discontinuità con il passato, chiudendo un’epoca caratterizzata soltanto da annunci e proclami per garantire, invece, ai cittadini la realizzazione fattiva dei progetti.

paola muraro tevere

 

LEGGI ANCHE: Virginia Raggi vuole usare i fondi per il terremoto per la palazzina crollata a Ponte Milvio

Probabilmente la Muraro intende rendere navigabile commercialmente il Tevere. Un fiume che, paesaggisticamente, può permettere la navigabilità in alcuni tratti già attraversati da mini crociere per turisti. All’altezza dell’isola Tiberina, ad esempio, ci sono alcune rapide che rendono impossibile la navigazione. Levarle ha un costo più che milionario.
In tanti sotto si chiedono cosa intendesse dire Muraro. «A meno che non vogliate fare una teleferica per barche per ovviare alle rapide dell’isola Tiberina», scherza un utente. «Sarebbe interessante un progetto di collegamento tra Ostia e il centro», chiede un altro.

(foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO)