leonard cohen morto
|

Leonard Cohen è morto

LEONARD COHEN MORTO

Addio ad uno dei cantautori più famosi ed apprezzati del mondo. All’età di 82 anni è morto Leonard Cohen. Ad annunciarlo è stata la sua casa discografica Sony Music Canada sulla pagina Facebook di Cohen,  scrivendo: «Con profondo dolore comunichiamo che il leggendario poeta, cantautore ed artista Leonard Cohen è morto». La notizia è stata poi riportata anche dalla rivista Rolling Stone online.

LEONARD COHEN MORTO, SE NE VA UNO DEI CANTAUTORI PIÚ APPREZZATI

Leonard Norman Cohen nacque a Montreal, il 21 settembre 1934. Si è spento ieri a Los Angeles. «Abbiamo perso uno dei più prolifici visionari. Una commemorazione si terrà a Los Angeles fra qualche giorno. La famiglia richiede privacy nel suo periodo di dolore», è il messaggio della casa discografica. Leonard Cohen è stato una sorta di eminenza grigia in un piccolo nucleo di cantanti e cantautori di grande impatto, in una generazione emersa a cavallo tra gli anni ’60 e i primi anni Settanta. Solo Bob Dylan e Joan Baez esercitarono probabilmente un’influenza più profonda sulla loro generazione, e forse solo la conterranea canadese Joni Mitchell, cantautrice icona della West Coast, fu al suo livello nelle liriche.

 

 

LEGG ANCHE > The Young Pope Soundtrack: la sigla e tutte le canzoni in una playlist

 

Da ra gazzo Leonard Cohen aveva imparato a suonare la chitarra e aveva formato un gruppo folk, i Buckskin Boys. Ispirato da Federico Garcia Lorca, si era rivolto alla poesia. Dopo la laurea si era trasferito nell’isola greca di Hydra dove aveva pubblicato le sue prime raccolte di poesie e racconti. È nel 1966 che decide di immergersi nell’ambiente del folk-rock della città di New York. Conobbe la cantante folk Judy Collins, che in quello stesso anno inserì due sue canzoni nel suo album ‘In my life’. Una delle due era il primo celeberrimo successo di Cohen ‘Suzanne’. È stato uno dei pochi artisti della sua generazione ad avere successo anche dopo gli 80 anni. Il suo ultimo album è ‘You Want It Darker’, pubblicato quest’anno. Nelle sue opere Cohen ha esplorato temi come la religione, l’isolamento, la sessualità. Nel corso della carriera ha ricevuto prestigiosi premi e onoreficenze. È stato ad esempio inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, nella Canadian Songwriters Hall of Fame e nella Canadian Music Hall of Fame.

(Foto di copertina da archivio Ansa. Credit: Igor Vidyashev / ZUMAPRESS.com)