Vin Brulè
|

Un Natale speciale? Carta igienica al Vin Brulé!

NATALE –

Natale! Il panettone, gli struffoli, il torrone, l’albero, il presepe. E la carta igienica al Vin Brulè. O meglio, al Mulled Wine, grande tradizione della fredda Inghilterra, che non appena arriva la stagione invernale diventa il must di ogni britannico che si rispetti per scaldare membra e cuore. E adesso anche per rendere speciali quei momenti in cui è bello stare con se stessi.
L’idea l’ha avuta una importante catena della grande distribuzione di Her Majesty. Da ieri sugli scaffali di centinaia di supermercati del Regno Unito è possibile quindi trovare questo gadget natalizio, che allieterà gli ospiti durante le feste.
Decorazioni natalizie sul rotolo e profumo di cannella, chiodi di garofano e noce moscata. Ovviamente morbida, resistente e performante, come si può leggere sulla descrizione tecnica del prodotto diramata dall’azienda. Idea che però sembra non incontrare I favori della clientela, che sui social hanno postato commenti non proprio entusiasti, tanto per usare un eufemismo. Anche perché, diciamolo, 2 Sterline per una confezione da 4 rotoli è un simpatico furto con il passamontagna. Ma si sa, spesso più dell’indignazione può l’insopprimibile richiamo del trash. Noi intanto vi forniamo la ricetta del Mulled Wine, quello da bere, che è invece un piacere. Buon Natale a tutti.

Vin Brulè

Ricetta per il perfetto Mulled Wine

Ingredienti
1 arancia non trattata
8 chiodi di garofano
1/2 noce moscata grattuggiata
2 stecche di cannella
1 limone non trattato
200 gr di zucchero
1 lt di vino rosso

Preparazione
Tagliare scorza del limone e dell’arancia a listelle sottili, evitando le parti bianche.
Versare 1 litro di vino rosso in un tegame d’acciaio aggiungedovi tutti gli ingredienti. Fate bollire a fuoco lento per 5 minuti, facendo attenzione che lo zucchero si sciolga completamente nel preparato.
E ora, il momento fondamentale: accendete la superficie del liquido e fate bruciare fino alla naturale estinzione della fiamma. Quindi filtrate il tutto attraverso un colino e servitelo bollente in tazze resistenti, mai in bicchiere, perché il calore potrebbe spaccarlo.
Alla salute!

TAG: Vin Brulè