L’ex consigliere economico Guerra: «Renzi trovi il coraggio, faccia un nuovo governo»

di Redazione | 04/11/2016

Andrea Guerra

«Ora Matteo Renzi trovi il coraggio e faccia un nuovo governo». È il consiglio al presidente del Consiglio di Andrea Guerra, oggi presidente esecutivo di Eataly, che per un un anno è stato consigliere economico a Palazzo Chigi.

 

LEGGI ANCHE: I dieci comandamenti di Renzi sui confronti tv: sì ai leghisti, no ai 5 Stelle

 

L’EX CONSIGLIERE ECONOMICO ANDREA GUERRA: «RENZI CAMBI LA SQUADRA»

In un’intervista rilasciata a Jacopo Iacoboni per La Stampa il manager che portò Luxottica a diventare la prima azienda esportatrice italiana afferma che «il referendum e la legge
di stabilità possono rappresentare l’anno zero di Matteo Renzi», che il 4 dicembre «vincerà il ‘Sì’», e che subito dopo servirà una «scossa»:

Perché dice che se vincesse il ‘No’ sarebbe un danno per l’economia? Qual è il nesso?

 

«Intanto, basta vedere una lotta serrata nei sondaggi per osservare parallelamente aumentare il costo del denaro, gli spread, e quindi anche la non attrattività di investimenti italiani per gli stranieri. Il sì alla fine vincerà. Qui servirà la scossa, fino a immaginare una salita di Renzi al Quirinale e la creazione di una squadra nuova, meritocratica, agile e aperta al mondo. Alibi zero: diciotto mesi di lavoro intenso nella progettazione ed esecuzione di una Italia nuova più semplice, più forte e più giusta».

 

Come imprenditore come giudica questi anni di governo?

 

«Renzi ha fatto cose ottime per gli imprenditori, adesso toccherebbe a loro raccogliere la sfida. Decontribuzioni, ammortamenti di ogni genere, il Jobs Act… non hanno più alibi. Adesso se l’Italia si ferma e non ci sono investimenti sufficienti, la responsabilità è di una classe imprenditoriale non pronta, che non si apre al mondo, non ama rischiare o investire».

(Foto di copertina: ANSA / STEFANO PORTA)