The Young Pope quinta e sesta puntata
|

The Young Pope, cosa succede nella quinta e sesta puntata: la trama degli episodi

The Young Pope quinta e sesta puntata

E’ tanta l’attesa per il terzo appuntamento di The Young Pope, la serie TV firmata dal Premio Oscar Paolo Sorrentino, una produzione originale Sky, HBO e Canal+, prodotta da Wildside e coprodotta da Haut et Court TV e Mediapro. Gli episodi 5 e 6 saranno in onda in prima visione tv venerdì 3 novembre dalle 21.15 su Sky Atlantic HD e Sky Cinema 1 HD. Nel cast Jude Law, Diane Keaton, Silvio Orlando, Scott Shepherd, Cécile de France, Javier Cámara, Ludivine Sagnier, Toni Bertorelli e James Cromwell.

GUARDA LA GALLERY:

LEGGI > The Young Pope: le vie di Paolo Sorrentino sono infinite – RECENSIONE

— SPOILER —

THE YOUNG POPE EPISODIO 5

Nel quinto episodio, Padre Tommaso avvisa Lenny che la sua amicizia con Esther è fonte di pettegolezzi. Lenny si riavvicina a Dussolier, con il quale è cresciuto in orfanotrofio e ha compiuto tutto il percorso di fede in seminario. Insieme i due si concedono un’avventurosa fuga notturna per le strade di Roma. Ed è durante questa passeggiata che il Papa chiede all’amico d’infanzia di diventare il Prefetto della congregazione per il Clero. Per Voiello, intanto, è tempo di profondi e tormentati ripensamenti. Il Segretario di Stato, infatti, ha assistito a un incontro privato tra Lenny e Esther, e sa bene che le fotografie scattate potrebbero far montare uno scandalo e distruggere l’immagine del Papa. Abbandonati questi propositi, però, decide di consegnare le foto rubate a Suor Mary. Informato del disegno di Voiello, il Papa affronta il Segretario di Stato che chiede perdono e si mostra pentito. A sorpresa, Lenny convoca i Cardinali e durante una sontuosa udienza compie una ulteriore sterzata verso le posizioni più reazionarie con un discorso durissimo.

THE YOUNG POPE EPISODIO 6

Nel sesto episodio, Esther partorisce il suo bambino. È innegabile che il Papa stia attraversando un periodo di debolezza: ma debole è il Vaticano tutto, che sconta la crisi di consenso frutto delle politiche reazionarie di Lenny. Intanto Dussolier – che ha accettato l’incarico di Prefetto della congregazione per il Clero – è tornato nella sua diocesi, in Honduras per salutare la sua comunità ma in Honduras Dussolier ha anche una doppia vita e relazioni pericolose. Gutierezz, intanto, viene eletto Cardinale e parte per gli Stati Uniti dove dovrà investigare sul caso Kurtwell. Dopo 9 mesi di pontificato Lenny concede udienza al Primo Ministro italiano che rimane scosso dalle richieste anacronistiche, nonché dall’incredibile carisma del Pontefice. Lenny decide, inoltre, di iniziare una crociata contro i preti omosessuali e chiede a Dussolier di occuparsene. Le conseguenze sono immediate e tragiche.