spese pazze vigili urbani
|

Roma, le spese pazze dei vigili: 1,2 milioni in tre mesi in vestiti e cover per cellulare

Spese pazze dei vigili a Roma. Per rinnovare l’abbigliamento la Municipale nella Capitale ha sborsato circa un milione 200mila euro solo negli ultimi 3 mesi. A quanto pare ci sono oggi moltre più cinture che agenti. E tra cappellini, guanti, magliette a mezza manica, camicie estive e invernali, i cosiddetti ‘pizzardoni’ sono spuntati anche accessori per cellulare: precisamente cover abbinabili agli smartphone ultimo modello.

SPESE VIGILI ROMA, 1,2 MILIONI IN TRE MESI PER ABBIGLIAMENTO E COVER

Lo racconta un’inchiesta del Messaggero a firma Lorenzo De Cicco:

Fedeli alla massima di Honoré de Balzac, secondo cui «la trascuratezza nel vestire è un suicidio morale», i pizzardoni romani hanno deciso di spendere, solo negli ultimi tre mesi, 1 milione e 200mila euro in vestiti. Che vanno ad aggiungersi ai 3 milioni abbondanti già usciti dal bilancio del Campidoglio alla fine del 2013, sempre per rinnovare le divise dei caschi bianchi. Totale: quasi 4 milioni e mezzo di euro in meno di tre anni. Una bella somma, soprattutto per una città dove si fa fatica a trovare risorse per la viabilità: nelle officine della Municipale in centro storico, tanto per fare un esempio, non ci sono più furgoni per gli incidenti. E anche riparare le buche stradali è un’impresa: gli stessi tecnici del Comune, in diverse relazioni, hanno spiegato che per rimettere in sesto il manto stradale disastrato della Capitale (una via su tre è pericolosa) servirebbe almeno il doppio dei fondi stanziati storicamente da Palazzo Senatorio.

 

LEGGI ANCHE: Virginia Raggi salva ancora Raffaele Marra e lo sposta al Commercio in Campidoglio

 

SPESE VIGILI ROMA, 200MILA EURO PER 7.460 CINTURONI

Solo per berretti, invernali e estivi, i vigili di Roma hanno speso ben 208mila euro. Altri 200mila euro sono stati stanziati invece per acquistare 980 berretti diversi, di «tipo baseball». Ancora: 200mila euro previsti l’acquisto di 7.460 cinturoni in polietilene, molti di più dei 6mila agenti, 200mila euro spesi per comprare 13.580 camicie, 200mila per 4.860 t-shirt di vari modelli, ma tutte in cotone.

(Foto: ANSA / ANGELO CARCONI)