Luciano Rispoli è morto

di Redazione | 27/10/2016

luciano rispoli morto

LUCIANO RISPOLI MORTO

È morto Luciano Rispoli. Il noto giornalista, volto televisivo e conduttore radiofonico, si è spento a Roma, all’età di 84 anni. Nato a Reggio Calabria, nel 1932, fu direttore del Dipartimento Scuola Educazione della Rai dal 1977 al 1987.

«Luciano Rispoli è mancato ieri sera tardi nella sua casa di Casalpalocco», ha dichiarato il giornalista e scrittore Mariano Sabatini, a lungo collaboratore di Rispoli. «Con grandissima costernazione, e in accordo i la moglie e i figli, devo dare la triste notizia della scomparsa del popolare giornalista, autore e conduttore di programmi celeberrimi: ‘Parola mia’ e ‘Tappeto volante’ su tutti. Entrato in Rai, in seguito a un concorso per radiocronisti nel 1954 ha continuato a proporre la sua televisione civile e rispettosa anche dopo aver lasciato la tv pubblica, dal 1991, su Tmc e poi su altre emittenti, con un rientro in Rai nel 2002-2003». Luciano Rispoli è diventato negli anni uno dei volti più popolari della tv italiana. Negli anni ha ricoperto in Rai anche ruoli dirigenziali (come quello a Rai Educational). Nel corso della carriera ha scoperto diversi personaggi di primo piano della televisione e dello spettacolo, come Maurizio Costanzo, Paolo Villaggio, Raffaella Carrà, Paolo Limiti, Gianni Boncompagni. Ha lavorato anche per la carta stampata: ha curato rubriche su quotidiani e periodici. L’ultimo impegno di Luciano Rispoli in tv risale al 2010, quando approda sull’emittente Roma Uno,  con una serie di interviste ai protagonisti del mondo spettacolo, della cultura e della politica.

 

LEGGI ANCHE: I Medici: chi è Cosimo de’ Medici

 

LUCIANO RISPOLI MORTO A 84 ANNI DOPO UNA LUNGA MALATTIA

Luciano Rispoli – ha fatto sapere ancora il suo collaboratore Sabatini – «è mancato dopo una lunga malattia a 84 anni, compiuti il 12 luglio scorso. Io posso solo dire, al di là del grande dolore che provo in questo momento, che è stato un grande privilegio collaborare quindici anni con un padre fondatore della Tv come lui. Da Rispoli ho imparato tanto. Tutto. E mi dispiace che purtroppo questa Rai a cui aveva dato tantissimo, negli ultimi anni lo aveva dimenticato, provocandogli grande rammarico».

(Immagine da archivio Ansa)