Il video dei pescatori aggrediti dagli animalisti a Valsesia: «Tanti contro pochi, un atto già in partenza vigliacco»

di Stefania Carboni | 25/07/2016

animalisti

L’associazione “La pesca in mare” denuncia sui social il blitz degli animalisti in provincia di Vercelli, lungo il fiume Sesia.

Ecco il post:

Queste persone non hanno il diritto di comportarsi così. Tanti contro pochi, un atto già in partenza vigliacco. Disturbano l’anziano di turno o il padre in compagnia del figlio. Eppure ogni giorno ci sono tanti atti nei nostri mari e fiume da condannare. Noi non abbiamo mai sentito parlare di animalisti contro i lipoveni, autori dell’accanito bracconaggio di cui parliamo da mesi. Noi non abbiamo mai sentito parlare di animalisti contro gli strascichi. Al contrario noi pescatori sportivi e ricreativi abbiamo difeso più volte i pesci e l’ambiente da questi e altri pericoli. Questi personaggi puntassero a combattere le vere battaglie.

 

guarda il video:

Il video degli animalisti che «bullizzano» un vecchio pescatore

ANIMALISTI CONTRO PESCATORI: IL VIDEO DEL BLITZ AL FIUME SESIA

L’aggressione è stata denunciata da un video. Le immagini riprendono una gara di pesca alla trota sulle rive del fiume Sesia, interrotta dall’intervento degli attivisti vegani di Meta (Movimento etico tutela animali e ambiente), che hanno iniziato a lanciare dei sassi nell’acqua per far scappare i pesci.
«Il Fronte Animalista e Meta hanno ottenuto un ottimo risultato alla gara di pesca alla trota in Quarona, ovvero, trote pescate zero», denunciano i militanti sui social.

PESCATORI VS ANIMALISTI
Risultato :
Gli attivisti di Fronte Animalista e META hanno ottenuto un ottimo risultato alla gara di pesca alla trota in Quarona (vc), ovvero, trote pescate ZERO !!!
I pescatori dopo aver minacciato e insultato inutilmente gli attivisti, hanno posato le canne a terra, per poi dopo una buna seduta di sensibilizzazione se né sono andati a casa…
Invece di uccidere dei poveri pesci, state un po’ di più a casa con vostra moglie…

Meta non è nuova a questo tipo di blitz. Valerio Vassallo, uno degli attivisti coinvolti, è stato protagonista di un assalto alla redazione di Radio 24, contro il conduttore della Zanzara Giuseppe Cruciani.