|

Monaco: attentato al centro commerciale OEZ. Dieci morti, uno è l’attentatore Alì Sonlboly, un 18enne tedesco di origine iraniana. 27 feriti, 3 gravissimi. Emergenza conclusa

Monaco, spari al centro commerciale. Lo riferisce Reuters. Il centro interessato è OEZ. Sui social circolano già le prime immagini.

16.08 – Tra le vittime tre kosovari, tre ragazzi di origine turca e un greco. Nessun turista. Cinque delle 10 vittime sono minorenni, forse ex compagni di scuola dell’assassino, vittima per anni di bullismo. 15.13 – “La persona il cui account facebook è stato violato e che aveva organizzato l’evento del “mangiare gratis al Mc Donald’s” è stata contattata, non sappiamo quante vittime abbia provocato, ma è una trapoola perfida. Dovrebbe essere uno sciita, ma non ci sono connotazioni religiose in alcuna sua attività”.

Chi è Ali Sonboly: il giovane killer di Monaco

15.06 – Il ministro degli Interni Karl Enrst Thomas De Maiziere afferma che è esclusa, al momento, qualsiasi ipotesi di terrorismo internazionale. “Da una perquisizione nella sua casa si è constatato quanto fosse forte la sua ossessione per la violenza e gli omicidi, anche se la motivazione reale dell’attentato ancora non è emersa”.

02.49 – “Stiamo cercando indizi anche nel luogo di lavoro cercando di capire se c’è legame tra l’atto di oggi e qualche dissidio personale”. LA CONFERENZA STAMPA SI E’ CONCLUSA.

02.47 – “Sì sappiamo chi è ma non intendiamo ora diffonderne le generalità.Abbiamo la sua carta d’identità del killer. Tra le vittime anche una ragazza giovanissima. Non possiamo affermare che l’attentato abbia matrice islamica, stiamo ancora indagando”

02.42 – “Il cadavere del killer è stata trovata in una stradina fuori dal centro commerciale”.

02.40 – “Ad alcune domande non posso e non so rispondere. Domani alle 13 circa ci sarà un’altra conferenza stampa e potremo essere più chiari”.

02.34 – “Ora non possiamo dire di più, non sappiamo di un legame con il terrorismo internazionale. Altri dettagli usciranno nelle prossime ore”

02.30 – “Non ci sono state altre sparatorie. Complici? Stiamo indagando sulla famiglia, non c’è evidenza che vi fossero nel luogo della strage, ma non possiamo escludere che qualcuno l’abbia aiutato”

02.27 – Il killer è un 18enne iraniano nato in Germania. “Non possiamo garantire che il video avete visto riprenda l’assassino. Questo ragazzo non era noto alla polizia. Si è suicidato dopo essere scappato. Qualche tempo dopo abbiamo trovato l’auto, ma non l’arma con cui ha sparato”.

02.22 – “Stiamo raccogliendo dettagli sull’assassino, tra cui le sue motivazioni, ma la cosa più importante è che ora Monaco sta tornando alla normalità. Chiudere la città era necessario in queste ore per garantire la sicurezza”. Ci sono 100 poliziotti a presidiare la città ora.

02.18 – INIZIATA LA CONFERENZA STAMPA DELLA POLIZIA. “E’ stato il giorno più difficile della mia carriera” – dichiara il presidente della polizia – “siamo tristi e senza parole, i pensieri e le preghiere vanno alle vittime. Dopo le 17 una persona è entrata nel centro commerciale e ha iniziato a sparare. Sul primo teatro di sangue c’erano tre vittime, ma non si è fermato, sono diventate cinque. Infine siamo arrivati a 9 deceduti. Tanti i feriti. Con il materiale video abbiamo capito meglio la dinamica, soprattutto sulla presenza di complici” 02.12 – Il portavoce precisa “l’attentatore da solo”. E poi comunica che l’avvertimento a non uscire è stato ritirato. La conferenza stampa ancora non è iniziata. 01.39 – Ancora un tweet della polizia di Monaco. “Fine dell’emergenza, con circospezione” la curiosa formula usata. Si ribadisce che l’attentatore avrebbe agito da solo. Un salto di qualità: prima si parlava solo del fatto che solo uno avesse sparato. 01.32 – La polizia conferma che il corpo con lo zaino è quello dell’attentatore. E sostiene, in un tweet, “potrebbe essere stato il solo a sparare e si sarebbe ucciso”. Quindi almeno 32 colpi per un solo uomo, ammesso che tutti siano andati a segno? Con quella pistola doveva avere almeno 4 caricatori per riuscirci. Non molto credibile. 01.15 – Fonti ufficiali parlano di 21 feriti. Alle 2 conferenza stampa della polizia. I morti sono saliti a 10. I trasporti pubblici sono tornati attivi. 00.20 – I feriti potrebbero essere venti. L’attentatore ripreso dal video ha un marcato accento bavarese e la polizia afferma “nessun segno di terrorismo islamico” 23.38 I testimoni interrogati dalla polizia sono circa 100.  I feriti negli ospedali sono almeno 20, secondo quanto comunicato dalla TV pubblica della Baviera. 23.20 Governo federale tedesco è intervenuto su Facebook. Cordoglio per le vittime, e nessuna ipotesi sui motivi dell’attentato. 23.15 A Monaco di Baviera sono intervenute unità della polizia bavarese, insieme a quelle di altri Land e agenti della polizia federale. I mezzi pubblici rimangono sospesi. 23.00 La polizia ha confermato che i morti sono nove. Uno di questi potrebbe essere l’attentatore. Attorno a questo cadavere, che si trova nell’area del villaggio olimpico dove si trova il centro commerciale, c’era lo zaino rosso visto nel video degli spari a McDonald’s. Il luogo del ritrovamento è stato transennato, per il timore che nello zaino ci sia una bomba o materiale esplosivo. Sembra che il presunto attentatore, che potrebbe essere l’unico, si sia suicidato, al momento non ci sono però conferme ufficiali. 22.47 All’esterno del centro commerciale Olympia è stato trovato un cadavere di un maschio, che potrebbe essere l’attentatore o uno degli autori della sparatoria. 22.39 La polizia di Monaco di Baviera sta indagando sulla morte di un’altra persona, che potrebbe aver partecipato all’attentato. 22.32 Il profilo Twitter della polizia di Monaco di Baviera ha comunicato che il numero dei morti è salito a otto. 22.30 In un ospedale di Monaco sarebbe morto un bambino per una ferita da arma da fuoco alla testa. Diverse strutture hanno confermato che tra i feriti ricoverati d’urgenza ci sono diversi piccoli. 22.15 Bild e un altro tabloid, tz,  confermano che uno degli attentatori sarebbe morto. 22.05 Nel video citato sopra si sente anche l’urlo «Voi turchi di merXXX» forse gridato da uno degli attentatori, ripreso mentre spara. 22.00 I morti potrebbero essere sette. Il primo organo di informazione a comunicarlo è Abendzeitung, citando fonti della polizia federale. Il centro commerciale Olympia è ora vuoto, non ci sono più persone al suo interno. 21.50 In uno dei video che circolano sull’attentato uno dei presunti autori si dichiara tedesco, dice di provenire da un ambiente legato al sussidio sociale Hartz IV, destinato a chi è disoccupato da lungo tempo, e di esser stato in terapia.  21.40 Al momento nessun indizio su eventuale matrice islamista dell’attentato. La sparatoria è avvenuta in un solo luogo della città, nei pressi del centro commerciale Olympia. 21.35 Durante il colloquio del portavoce coi giornalisti è arrivato un tweet della polizia di Monaco che ha aumentato il numero dei morti a sei. La notizia è stata confermata. 21.30 Il numero degli attentatori non è sicuro, visto che ci sono testimonianze contraddittorie su quante persone abbiano sparato contro la folla, prima al McDonald’s e poi nel centro commerciale Olympia. 21.25. La polizia ha dichiarato ai media tedeschi che gli attentatori dovrebbero essere tre, i morti sono cinque, diversi feriti sono in gravi condizioni. La polizia sta interrogando centinaia di persone per ricostruire i fatti. Nessuna conferma sulla notizia del suicidio di un possibile attentatore. monaco n24 21. 22  Ci sono alcune testimonianze che indicherebbero una matrice neonazista dell’attentato. Alla TV RTL una testimone ha dichiarato di aver sentito urlare da uno degli attentatori insulti contro gli stranieri, mentre un video ritrae le grida di uno dei partecipanti alla sparatoria in cui si sentono frasi nazionaliste. 21.15 Centinaia di persone sono rimaste nei negozi e nei locali del centro di Monaco di Baviera dopo che la polizia ha diffuso l’allarme relativo alla sparatoria verificatasi nel centro commerciale Olympia. Sulle TV tedesche diffuse le immagini delle evacuazioni, con lunghe file di persone che camminano scortate. I tassisti non possono caricare viaggiatori perchè i tre presunti attentatori sono in fuga. Diverse unità speciali sono state inviate a Monaco di Baviera per aiutare la caccia ai criminali., armati di fucili o mitra. Anche la polizia austriaca sta partecipando all’operazione. 20.57 – Bild dichiara che l’attentatore sul tetto, sparando avrebbe urlato “sono tedesco”. Altre voci dicono che uno dei killer si sarebbe suicidato al centro commerciale 20.48 – La polizia parla di “grave situazione terroristica”. E chiama in aiuto le forze speciali. I tre attentatori sono tutt’ora in fuga. 20.33 – Secondo blitz della polizia in atto. 20.27 – Evacuata la stazione centrale di Monaco 20.21 – Ora le istituzioni parlano di terrorismo. C’è un video. 20.16 – Si parla di almeno 6 morti, ma il Ministro dell’Interno conferma che potrebbero essere di più. 20.04 – Sarebbero tre gli attentatori in fuga, l’attentato sarebbe avvenuto alle 17.50 in Hanauer Strasse, a un Mc Donald’s 19.57 – Chiusi i negozi, i clienti asserragliati dentro 19.48 – La polizia brancola nel buio: non saprebbe, secondo gli agenti intervistati sul campo da dei giornalisti, né se il killer abbia dei complici né dove lui sia 19.44 – Bild e Reuters, citando fonti riservate del Ministero dell’Interno, parlano di tre vittime. 19.34 – La polizia chiede un sostanziale coprifuoco: diramata richiesta ai cittadini di Monaco di non uscire e di non adare in posti affollati. 19.27 – La polizia smentisce la seconda sparatoria al centro di Monaco. 19.24 – A Karlsplatz, al centro, ci sarebbe un’altra sparatoria, secondo la tv N24. 19.22 – Si parla già di complici. Il killer sarebbe fuggito in metropolitana. 19.21 – Ancora in corso l’evacuazione del centro commerciale. 19.11 – Il killer sarebbe in fuga. Durante l’assalto alcuni impiegati sono riusciti a parlare con la polizia durante l’assalto. Chiusa la stazione della metropolitana adiacente al centro commerciale. Gli agenti avrebbero parlato di diversi morti. 19.05 – Dal portavoce della polizia arrivano informazioni sul fatto che il killer fosse un lupo solitario. Nessun complice, almeno nell’azione e nel tentativo di strage. 18.59 – In Germania si parla già di più morti, secondo testimoni oculari potrebbero esserci quindici corpi a terra. 18.57 – Le prime notizie ufficiose parlano di un morto e dieci feriti. Girano in rete fotografie del luogo della sparatoria con diversi corpi a terra.

18.51 – Un tweet della polizia di Monaco conferma l’intervento al centro commerciale. E consiglia di evitare la zona


18.45 – La radio pubblica bavarese precisa che la sparatoria è avvenuta nel centro commerciale “Olympia” nel quartiere Moosach. Una portavoce della polizia non ha voluto confermare se ci sono morti o feriti, affermando comunque che “si tratta di qualcosa di grave”. Il Bayrischer Rundfunk, testata locale, riferisce diversi morti.

18.41 – L’area è stata chiusa, i media locali riferiscono di diversi morti ma le notizie sono ancora frammentarie. 18.39 – Testimoni oculari riferiscono via twitter che qualcuno ha sparato e che vi sono delle vittime al centro commerciale di Oez, a Monaco. Questi elementi non sono stati ancora confermati. Il Mirror già riferisce di un uomo armato Qui un video che testimonia l’operazione in corso:

Notizia in aggiornamento