attentati nizza safety check facebook
|

Attentato Nizza, Facebook ha attivato il safety check

Anche i social network sono chiamati a mobilitarsi nei momenti di emergenza. Dopo l’attentato di Nizza Facebook ha attivato il suo servizio Safety Check per consentire agli utenti di segnalare che sono in sicurezza in caso di pericolo. Facebook France già attivò il servizio durante gli attentati parigini del 13 novembre scorso. All’epoca il servizio venne utilizzato da circa 5 milioni di utenti.

 

LEGGI ANCHE > Attentato a Nizza: un camion contro la folla, spari dal veicolo: almeno 84 morti

 

ATTENTATO NIZZA, SOCIAL NETWORK MOBILITATI

Ma c’è anche un’altra soluzione per identificare le persone che sono a sicuro e quelle coinvolte invece nella strage lungo Promenade des Anglais, durante i festeggiamenti per il 14 luglio. Sui social network è stato lanciato l’hashtag #RechercheNice per consentire lo scambio di informazioni su eventuali dispersi. Si tratta di un canale prezioso per familiari e amici di persone che si trovano a Nizza e dintorni per centralizzare i loro avvisi.

(Foto da archivio Ansa. Credit: EPA / LUONG THAI LINH)

TAG: Nizza